lunedì 23 marzo 2009

E' arrivato un bastimento carico di......

Carico di cose buone ed anche belle, ma soprattutto dopo tanto tempo sono finalmente arrivati i miei genitori da Treviso e dopo tanto tempo abbiamo riassaporato una cena con i colori ed  i sapori trevigiani.
Dal "cestino della nonna" è saltato fuori un po' di tutto, il radicchio tardivo alla griglia conservato sott'olio, un barattolo di piccantissimo e squisito cren da accompagnare ai bolliti, l'inimitabile salsa peverada, un grande vaso di miele di produzione assolutamente artigianale e dei biscottoni di farina di mais.Naturalmente il re incontrastato della giornata è stato il fiore più bello della città, il radicchio di Treviso.....l'ultimo perchè siamo veramente alla fine. 

Dopo tanta bontà un po' di bellezza! Mi fa piacere farvi vedere le scatoline di sapone che mi sono state richieste e che sono ormai in viaggio per essere consegnate.
Ho tagliato i pani di sapone, ne ho ricavato dei cubi che ho ulteriormente diviso a metà, ho scavato la base ottenendo il contenitore, mentre il coperchio è traforato e reca l'iniziale della persona che me ne ha fatto richiesta. 
All'interno ho messo delle conchigliette, delle scaglie di sapone,delle microsfere di gesso profumate con un'essenza "trasparente", insomma un pot-pourri di sapore marino.
Possono essere lasciate negli armadi, sulle mensole dell'antibagno, un po' ovunque........profumano comunque!!

19 commenti:

Rosi Jò ha detto...

Fabiana, come capisco la tua gioia nel riabbracciare i tuoi e nel poter riassaporare i sapori della tua terra, chissà che emozione....
Lo immagino perchè quando mi arriva un pacco dalla Sicilia, da un caro amico, pieno di arance, pistacchi, origano, fichi d'india e tanto altro, sento una forte emozione,ma soprattutto un senso di nostalgia e di vuoto, perchè io i genitori non li ho più.
Tu Fabiana hai un grandissimo privilegio e sono contenta per te!
Le scatole di sapone sono un'altra tua genialata. Brava xxx Rosi

Lo ha detto...

che meraviglia di dono hai ricevuto...trovare neisapori gli affetti è un'esperienza indimenticabile...e che delizia questa scatola di sapone! un bacione

Elle ha detto...

Che meraviglia, Fabiana, e quanto son contenta per te!
Sono d' accordo con Lo, è bellissimo legare un sapore ( o più) agli affetti!
Un abbraccio graaaaande graaaandeeee

PS: la scatola è bellissima, ma del resto in questo blog c'è nulla che non mi piaccia!

amrita ha detto...

adovo,semplicemente A-DO-VO le foto che fai!

Grissino ha detto...

Ma dai, si usa il Cren (Kren) a Treviso? Qui si usa tantissimo e, come tutte le cose piccanti (peperoncino, wasabi, ecc.) io non lo sopporto! :-D

cassandrina ha detto...

Grissino, tu mi fai disperare sempre.....meno male, vuol dire che sei bello che guarito!

manu ha detto...

ma queste scatoline di sapone sono divine!!! ma sei bravissima!!! ti auguro una splendida settimana un bacione

Andras ha detto...

Fabiana, lasciami dire che adoro il radicchio tardivo trevigiano, ma principalmente il cren, tutte le volte che lo faccio piango per almeno 2 giorni, quest'anno invece nisba perché al momento di raccoglierle le radici erano troppo piccole e non le ho potuto usare. Cosa dire poi degli "zaeti", sono la mia passione e se ti interessano vai a vedere come prepararli (ho realizzato un video). Come sempre, resto stupefatta dalle tue sculture!!!
Un bacione. Silvy!!!!

Laura ha detto...

Fabiana sono contenta per te e poi ti hanno portato un sacco di cose. Il radicchio è bellissimo, il cren però non mi piace. E' il rafano vero?
La salsa peverada mi piace tantissimo. Tu la sai fare? Ci vuole il midollo?
Le scatoline di sapone... splendide!
Un bacio

Laura ha detto...

Se sai fare la peverada, mi dici la ricetta?

cassandrina ha detto...

Grazie e mille a tutti per aver condiviso con me un momento( ogni tanto proprio ci vuole) di serenità affettiva ed entusiasmo gastronomico.
Andras passo a cercare la ricetta degli Zaeti perchè sono anche la mia passione.
Laura ecco la ricetta della salsa peverada tradizionale, non porto modifiche perchè è comunque una preparazione della più pura tradizione veneta ed io l'ho sempre preparata così: trito qualche acciuga, fegatini, duroni, cuori di pollo, qualche fetta di soppressa, prezzemolo,scorza di limone, cipolline borettane,1 spicchio d'aglio, capperi, 1 falda di peperone.
Metti tutto in una terrina e impasta con pane grattugiato,intanto soffriggi e poi elimina uno spicchio d'aglio dal tegame dove aggiungerai il preparato dopo averlo salato e pepato.
Mescola bene, bagna con succo di limone e con aceto di vino, quando serve allunga con poco brodo di volatile.
Direi che ci siamo.
Un bacione

ilgirasogno Laura ha detto...

Fabiana le tue creazioni sono a dir poco spettacolari e soprattutto originalissime queste scatole di sapone non le avevo mai viste sono stupende!!

germana ha detto...

Brava Fabiana, fantastiche le tue scatoline di sapone e chissà che buon profumo.
Bacioni cara Fabiana e continua a deliziarci con le tue creazioni.
Baci

Milù ha detto...

Fabiana sono contenta per te, l'arrivo dei propri cari è sempre un momento di gioia, di festa.
Le tue scatole di sapone sono bellissime, ma come fai a sfornare tutte queste splendide idee?
Buonanotte, bacioni

silvanausa ha detto...

che belliii molto eleganti e delicati bravissima

Cynna ha detto...

Ciao cara,
questa mattina ti ho pensato! incursione al mercato e come al solito io ferma imbambolata davanti ai colori dei banchi della frutta e verdura...
Questa mattina c'era (non facile dalle mie parti) quella meraviglia architettonica che è il Cavolo Romano!! Ho pensato ecco, Cassandrina saprebbe come lasciarsi ispirare!! un Origami? una composizione di primavera? un sapone intagliato??
Ed io che faccio? un ciondolo? un anello ? un gioiello ispirato ad un cavolo romano?? ma che bizzarrìa...eppure a casa l'ho fotografato e mi appresto a farne un calco in serata e vediamo che ne esce, tu che ci faresti con quella meraviglia dellanatura ??
La scatolina di sapone ammetto di essermela persa (anche se avevo visto i capolavori di sapone precedenti e non avevo dubbi sulla meraviglia appena o aperto il blog!) sei una maga!
Abbracci
Ilenia

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny

Anonimo ha detto...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

Anonimo ha detto...

imparato molto