sabato 5 novembre 2011

Crescerà il crescione?!!







Crescerà o non crescerà il crescione?? e soprattutto.....sapete che ormai tocca fare l'impossibile per andare incontro alle esigenze del cliente!!
Veramente di tutto, soprattutto se capitano persone determinate ad avere ad ogni costo quello che hanno in testa senza deviare neanche un po', senza accettare consigli, senza opzioni di riserva.
Vabbè, a questo punto per rispettare la ricetta richiesta che prevede proprio germogli di crescione mi è toccato iniziare la coltivazione  dieci giorni prima.
Ma sapete che a Savona non ho trovato i germogli neanche nei supermercati bio in quanto ritenuti troppo cari??
Mi hanno detto che volendo è possibile ordinarli  con il vincolo però d'acquistarne  un'intera cassa con
 10  ben confezioni.... non miste, tutte dello stesso tipo....boh...non saprei, sono un po' perplessa!!!
In ogni caso siamo sulla buona strada, i germogli sono lì che crescono, tacciono ed ogni tanto si concedono un doccino.
Rispetto a tutti gli altri germogli hanno un accorgimento piccolo ma fondamentale da rispettare, non devono stare a bagno preventivamente poichè sono estremamente mucillaginosi e si ammassano tutti in un'unica "pappa", quindi vanno appena appena inumiditi e poi....comincia la vigile e "materna" attesa!!
La prossima settimana vi farò vedere la realizzazione completa del piatto, al momento  ho giusto assaggiato qualche filo...... per convincermi d'avere sotto mano qualcosa di preziosissimo!!!

In compenso lascio una ricetta fuori concorso al contest di Fujiko del blog La ricetta della Felicità, intitolato non a caso CAPOLAVORI DA GUSTARE e dedicato ad un evento irripetibile....i suoi primi 40 anni!!!

Propongo un primo piatto, elementare negli ingredienti e nel condimento, ma piuttosto singolare nell'idea e nella presentazione.

Ecco le FOGLIE D'AUTUNNO AL NERO DI SEPPIA E BURRO ALL'ARINGA






Ho impastato i soliti 100 gr. di farina "00" con 1 uovo, 1 presa di sale, lavorato a lungo e punteggiato con poche gocce di nero, in modo irregolare.
E' indispensabile che l'impasto non diventi nero e neanche grigio, deve sembrare marezzato, quindi sfumato.
In seguito ho preso una bella foglia spessa e con nervature evidenti, l'ho lavata, coperta con  pellicola ed in ultimo ho steso sopra la pasta tirata in sfoglia   con il mattarello e l'ho ulteriormente stesa.
Quasi come fare un frottage, ma senza matite!!







Con un coltellino appuntito, (io ho usato uno spelucchino in ceramica) ho tagliato la sagoma delle foglie seguendo la stampa ottenuta.
Ho lasciato riposare circa 1/2 ora la pasta e nel frattempo ho impastato del burro con  un'aringa affumicata.
Cotto in pentola con acqua bollente salata per 2 minuti circa ed accompagnato con un cucchiaio di burro.

Che dite....qualche filo del "crescente" crescione ci sta???

12 commenti:

laroby ha detto...

come sempre qui da te trovo sempre idee creative e originali! e come sempre complimenti :-) germogli di crescione? io sapevo che ,in effetti, vanno coltivati da sé non se ne trovano di già pronti (almeno così mi avevano detto quando anch'io li cercavo...)un abbraccio

Fabiana ha detto...

laroby: grazie! Io li ho sempre trovati nelle vaschette, così come gli alfa alfa, il cavolo rosso, il finocchio...tante belle vaschettine di germogli freschi a circa 4 euro l'una. Qui dicono che sia troppo per la richiesta e lo smercio inesistente
Vabbè....ci penso io !!!

Fabrizio aka Artèteca ha detto...

Noooo, questa pasta è fantastica e la voglio ... occhio che il comune amico pastaio te la copia ;o)
Io ci vedrei una nota croccante ... tipo nocciole tritate grossolanamente.

Fabiana ha detto...

Fabrizio: una nota croccante può essere l'idea sulla quale lavorare, anzi....un ulteriore assaggio mi toglierebbe ogni dubbio. Mettila come vuoi.. io assaggio tutto il giorno.. beata!

accantoalcamino ha detto...

Per il crescione ci penso io, appena vado in Austria compero uno stock di semi di tutti i tipi a prezzi modici (per te 0)
Per quanto riguarda la ricetta è proprio il caso di dire che: hai "mangiato la foglia".
Bacio e buona domenica :-)

Paprika&Paprika ha detto...

ma quanta pazienza hai??? Un idea davvero originale!

Fabiana ha detto...

Libera: che dire se non BRAVISSIMA... queste sì che sono idee meravigliose!
Aniko: una discreta pazienza!!!
Ma dimmi....tu sei all'asciutto ...o non troppo?!!

Lilly ha detto...

Se fai una bella gita a Torino gli trovi.Complimenti per le tue belle creazioni!

Fabiana ha detto...

Lilly: in effetti ne avrei di cose bellissime da comprare a Torino, siete fornitissimi....e che bei prezzi confronto alla Riviera!!!

MONIA ha detto...

Con il tuo crescione mi hai fatto fare una gran risata!!! ahahah bravissima da te trovo sempre delle chicche!!! ;-)))

Patty ha detto...

Carissima, ho visto adesso il tuo messaggio: ma cosa fai a Firenze il 16 dicembre? Certo che voglio venire! Farò il superpossibile? Fai un corso di cucina? In questo caso fammelo sapere così mi iscrivo! Però voglio davvero venire a conoscerti. Ti mando un bacione grande.Pat

Fujiko ha detto...

mea culpa mea culpa... non mi ero accorta di non averti ringraziata pubblicamente della tua super partecipazione al mio contest.... i messaggi fb valgono però...almeno tra noi due! :P