domenica 3 agosto 2014

Women love flowers!!!!!!!!!!!!!!!

...noi ve lo abbiamo detto, maschietti, fate in modo di attrezzarvi e sorprenderci...magari in cucina!!!!!

Molti anni fa mi capitò un fidanzato che pensando di punirmi mi disse:" tu meriti solo un mazzo di carciofi"....magari, il cielo mi accontentasse!!!!!
Invece...niente!!!
Allora perchè promettere, magari minacciare, se poi non si intende mantenere?????

Cosa c'è di più esaltante di un bouquet di frutta, o verdure, oppure le due cose insieme????

Penso alla meraviglia del radicchio rosso di Treviso, alle screziature irripetibili di quello di Castelfranco, alla ricchezza dei carciofi, alla fierezza del sedano, alla carnosa pienezza del cavolfiore( e di tutte le sue sfumature), al colore solare e splendido dei fiori di zucca......un regalo della natura pazzesco, irrinunciabile!!!

Quindi non ci rinunciamo ed io raccolgo i miei fiori e ve li dedico dopo averli riempiti di semplice bontà.

FIORI DI ZUCCA, SEIRASS, CACAO, PEPERONE E OLIO D'ARGAN




La preparazione può essere servita come  antipasto o come accompagnamento ad un secondo piatto, in base alla scelta gestitevi sulle quantità, io ho previsto due fiori a pax.

Per ogni porzione serviranno:
2 fiori, puliti e svuotati
80 g di seirass
20 g di pecorino grattugiato
pochissimo sale
scorza di limone bio

Lavorare lungamente il seirass, unire la metà del pecorino e mescolare intimamente, aggiungere una punta di sale e la scorza del limone grattugiata, amalgamare alla perfezione e disporre in sac à poche.
Spizzare il ripieno all'interno dei fiori, chiudere bene i lembi, disporre verticalmente in una teglia che possa contenerli a misura, cospargere con il pecorino grattugiato restante.
Cuocere a 190° per circa 10 minuti.



Nel mentre cuocere su fiamma diretta un peperone rosso intero, meglio ancora sulle braci, fino ad averlo completamente arrostito.
Privare del picciolo, svuotare internamente e liberare dai semi, eliminare la pelle, disporre nel bicchiere del mixer e frullare con una punta di sale e poche gocce di olio d'argan.
Disporre in uno squeeze.



Estrarre i fiori farciti, affettarli longitudinalmente in due metà praticando un taglio netto senza premere assolutamente la lama, bensì facendola scorrere con un unico movimento.
Impiattare affiancando le due metà, distribuire qualche goccia di peperone all'olio d'argan, cospargere con una presa di grue di cacao e polvere di peperone.....per i fortunati che ne dispongono!!!!
La consistenza è estremamente morbida, il sapore del ripieno delicato, ma al tempo stesso pungente e netto, la nota amara del cacao si combina molto bene con la dolcezza del peperone e l'olio d'argan aggiunge un aroma nocciolato e tostato appropriato per caratterizzare ulteriormente il piatto.



Abbiamo fatto seguire a questi fiori delle particolarissime tagliatelle impastate con portulaca e limone, ma come sempre.......questa è tutta un'altra storia!;)))))





4 commenti:

Francesca ha detto...

Un piatto degno di un grande chef. Non sono mai riuscita a "lavorare delicatamente" i fiori di zucca; mi si frantumano tra le mani. Delicatezza di elefante? Mah... non so. In ogni caso proverò a seguire la ricetta passo passo. Magari ci riesco :-)

Un'arbanella di basilico ha detto...

Ciao Fabi, adoro i fiori di zucca, quanto al mazzo di carciofi, condivido la tua idea!!!! Spero di riuscire ad incontrarti, se lo metto in programma, dovrei proprio riuscire, sono indaffaratissima, perché cambierò casa... un bacione

lucy ha detto...

ah, ah non sa che piacere invece un bel mazzo di carciofi e quante cose si possono fare.ottimi tutte e due i piatti...p.s.: un bel mazzo di fiori di zucca e vedi come mi rendi felice altro che rose

ilaria lotti ha detto...

Se mai, prima o poi capiterà di conoscerci, sicuramente non mi troverò impreparata...su come accoglierti e farti cosa gradita ;) ;) ;) ps. i tuoi fiori di bontà!