martedì 17 febbraio 2009

Il segno del tempo

Dovevo realizzare una composizione  rustica ma discretamente elegante, richiesta per allestire  la reception di un ristorante .
Ho pensato di creare moduli piccoli e " componibili " in modo da ripeterli e utilizzarli anche per i singoli  tavoli.
Con una porzione di rete conigliera ho piegato e costruito una borsetta che ho poi vestito con foglie d'edera e riempito con bacche, sisal ed altri elementi secchi. In tutto ne ho realizzate tre abbastanza simili fra loro.
Essendo l'elemento più visivamente ingombrante  sarà destinato all'angolo del banco reception e al tavolo buffet a parete affiancato dalla più piccola composizione con candele.
Per questa composizione, che date le ridotte dimensioni verrà sfruttata anche per i tavoli, ho utilizzato delle patate, dei ciuffi di santolina, candele di forme differenti, piccolissime piume nelle stesse tonalità, spugna da fiorista e ciotoline di coccio.
La patata è stata intagliata giocando sugli spessori, in modo che si aprisse naturalmente e che la sottigliezza del petalo gli consentisse di asciugarsi e arricciarsi con un effetto quasi minerale.
Normalmente per la conservazione delle composizioni vegetali è indispensabile mantenere un buon livello di idratazione. In questo caso mi interessava l'aspetto opposto, cioè non di freschezza, ma di vissuto. Volevo che portasse i segni del tempo ed in effetti cliccando sulla foto si può notare il dettaglio, l'effetto finale è simile a quello di una pigna in apertura.

13 commenti:

Mary ha detto...

quanto sono belli questi tue lavoretti ...si vede la tua passione ma anche la professionalità!

Anicestellato... ha detto...

Sono davvero meravigliosi, riesci sempre a stupirmi...hai una fantasia senza limiti, complimenti

Grissino ha detto...

Per una volta Mr.Criticone (io) non ha trovato nulla che non vada. Davvero tutto molto bello. :-)

Laura ha detto...

Ciao Fabiana, naturalmente tutto bello ma mi incuriosisce la borsa fatta con la rete. Come hai attaccato le foglie? Hai usato la colla?

Un applauso anche a Grissino. Ah! ah!

cassandrina ha detto...

Per la borsetta ho utilizzato un pezzo di rete a conigliera e l'ho ripiegata inserendo, dov'era necessario, delle piccole porzioni di oasis.
Su questa base ho fissato le foglie servendomi anche di spilloni da fiorista.

Laura ha detto...

Grazie Fabiana

Gunther ha detto...

hai una bella fantasia mi paice sempre molto venire a curiosare

cassandrina ha detto...

Grazie Gunther per le tue visite e per la tua gentilezza

heidi ha detto...

Ti ringrazio molto per gentile, prezioso consiglio.
h.

Biagio ha detto...

Ti ringrazio per i commenti che mi hai lasciato sul blog. Sei molto cara...
E' inutile che ti dica che sono completamente d'accordo con te.
Ora sto guardando i tuoi bellissimi lavori e sto cercando di ispirarmi. Temo che siano troppo difficili per me però!
Brava!!
A presto.

marinella ha detto...

Ciao Fabiana, grazie di essere passata da me, così ho potuto conoscere il tuo blog, fai dei lavori veramente stupendi, mi sono fatta un giro su tutti i tuoi post proprio per ammirarli. Ciao a presto

Milù ha detto...

Fabiana non trovo più parole per dirti quanto ammiro te e i tuoi lavori, sei veramente eccezionale!
Anche se per mancanza di tempo non scrivo spesso, ti seguo sempre con immenso piacere, non mi lascio sfuggire le tue opere.
Stamani sono a casa, caso eccezionale, e ne ho approfittato per far visita agli amici.
Buona giornata carisima, bacioni

robirò ha detto...

sono passata dal tuo blog per ringraziarti della visita e sono rimasta senza parole! meravigliose tutte le tue creature!
bravissima!!!
roby