sabato 20 marzo 2010

Vince la tradizione!

Sono stanca, stanchissima,le mie giunture e i miei legamenti non hanno più l'elasticità di una volta...dopo una giornata a " pestare" sono bella tritata pure io!!
Molto più energico il nuovo campione mondiale Federico Ferro, quarantenne farmacista di Sestri Levante che vince su ben 100 pretendenti( provenienti da tutto il mondo compresa la sottoscritta)alla "corona" di re del pesto con tanto di scettro, anzi pestello d'oro.

Non male eh!!!!




La giornata è stata impegnativa ma molto piacevole, oltre le aspettative la risposta del pubblico che letteralmente premeva per accedere alla Sala del maggior Consiglio a Palazzo Ducale, in centro a Genova.
La bellezza di questo ambiente è abbagliante, l'impianto architettonico, gli scaloni, le sale splendidamente affrescate e ornate di stucchi e statue.....e che dire della magia e dell'imponenza dell'illuminazione!!




Ogni partecipante disponeva di una postazione standard delimitata da un nastro rosso, lo spazio era accessoriato con gli ingredienti previsti dal disciplinare per la realizzazione del pesto e dal proprio mortaio, alcuni erano antichissimi, vissuti....trasudavano storia, esperienza e importanti legami famigliari.




Disposti lungo un kilometrico tavolo con tanto di numerazione progressiva( 10 concorrenti rappresentano 1 unità e dispongono di 3 giudici, un concorrente per ogni unità avrà accesso alla finale)ognuno si è espresso nella propria versione di pesto.

Tutte in realtà( o quasi) erano di alto livello, i giudici si sono espressi in merito a colore, consistenza, macinatura, manualità e naturalmente equilibrio del sapore.
Personalmente credo di aver assaggiato un quantitativo di pesto sufficiente a coprire il fabbisogno annuale e forse più....dai più agliati a quelli più pungenti con il pecorino sardo generosamente introdotto.

Il mio?? Francamente direi moolto buono, ma evidentemente lo erano anche gli altri, alcuni chiaramente di più almeno per chi li ha giudicati.





Qui le immagini dell'evento, un po' scarsette lo so, ma anch'io ero abbagliata dalle luci, divertita dal contesto e affascinata dalla voce di Bruno Pizzul che in quanto "voce dei mondiali" ha presenziato alla manifestazione.

Cliccando potrete vedere meglio, nello schermo centrale è in evidenza il braccio meccanico del Polo della Robotica, programmato per simulare la preparazione del pesto....si intende "pesto spaziale"!!


18 commenti:

Grissino ha detto...

Devo dire che qui a Vienna di questi palazzi é pieno. Giá solo il Municipio é uno spettacolo, poi ovviamente c'è la residenza imperiale, Schönbrunn e un sacco di altri palazzi storici. Direi che abituato al grigiore di Milano, mi son stupito. Per il pesto, aihmé, non vale lo stesso discorso eh eh... A me piace "formaggioso" e praticamente senza aglio. Vorrei comunque sottolineare che bisogna anche avere il tempo (che ho poco), lo spazio (che non ho proprio) e gli attrezzi (non ne ho moltissimicome per le cose dolci e non ho quindi un mortaio+pestello). Sarebbe interessante capire in base a cosa uno dovrebbe scegliersi il mortaio. Ce ne sono anche dalla Cina a pochissimi euro... qual'é la differenza?

stefania.confidential ha detto...

che iniziativa interessante, ciao buona domenica

Cassandrina ha detto...

Grissino: lo so che sei fortunato e sei circondato da tantissima bellezza....ti manca solo d'avvolgerti nel profumo del basilico fresco e del pesto appena fatto!
Considera che il mortaio deve essere in marmo ( normalmente marmo bianco di Carrara), la forma non è casuale, le "orecchie" servono per ruotarlo durante la preparazione e il pestello deve esser preferibilmente in un legno decisamente duro, ulivo o bosso.
Il modello più piccolo costa non meno di 30/35 euro, quelli grandi o li possiedi già o li devi ordinare, però partiamo dai 100 euro in su.
In realtà la preparazione non richiede molto tempo, mezz'oretta è ti pappi il tuo pesto!!
Stefania: Grazie e buona domenica( qui è più grigio del piombo!) anche a te.

Clau nel garage ha detto...

mamma mia, io adoro il pesto, questo evento mi avrebbe fatto impazzire... e la location è veramente spettacolare!

LAle ha detto...

ehiiiiiiiii ma vedo che abbiamo cambiato vestitino eh.... complimenti, è molto chic, come tutto cio' che fai!!!! mi piace!!!!

Gunther ha detto...

accidenti non sapevo niente di questa gara, che devo dire è interessante va beh dai l'anno prossimo andrà meglio

Cassandrina ha detto...

Clau, Lale: grazie mille della vostra gentilezza e della vostra presenza.
Gunther: l'evento è di notevole portata, io fondamentalmente ci vado per i contatti....che sono andati tutti a segno....oltre che pestare "semino"!!!
Tu che fra tutti sei il più informato sapessi quante diatribe sulla denominazione del nostro pesto e del basilico!!!

Girovaga ha detto...

Ciao Fabi, grazie dei tuoi commenti ai miei scatti pubblicati venerdi. Hai scritto una bella frase, indice di sensibilità.
Per quanto riguarda il "campionato" del pesto, ho visto il servizio al telegiornale domenica e ci avevo fatto caso perchè ne avevi parlato sul tuo blog...
A presto

manu ha detto...

mamma che bella la nuova veste del tuo blog!!! mi piace moltissimo come anche i tuoi capolavori, sei sempre bravissima!!!un abbraccio forte

miro. Shabby e dintorni. ha detto...

Ma che bella manifestazione!
Anche io amo il pesto con appena un "accenno" di aglio, quasi impercettibile, e come formaggio uso il grana (non mi piace il pecorino). Ho snaturato troppo la ricetta?
Un bacio
Rosa

Aniko ha detto...

Ho visto la manifestazione in Tv al telegiornale, ti ho pensato!
Che bello tutto ( hmhm sono un pochino invidiosa..) ciao ,buona notte!

Aniko ha detto...

Ho visto la manifestazione in Tv al telegiornale, ti ho pensato!
Che bello tutto ( hmhm sono un pochino invidiosa..) ciao ,buona notte!

Cinzia ha detto...

Ciao, ma quante combinazioni!!! Scusami se nn ti ho risposto prima e nn son presnete come vorrei,ma da sabato a casa nn ho connessione!
Spero tutto si sitemi presto e poi passerò più spesso a trovarti!
Cinzia

AnnaDrai ha detto...

mmmmmhh il pesto! che bella iniziativa e che bel posto!

paolo ha detto...

l'importante è che ti sei divertita..in un posto del genere l'occhio ha goduto due volte per la sua bellezza e per la manifestazione
bella esperienza

luna d'argento ha detto...

Cara Cassandrina, ma che bel post!!!
Ci hai regalato delle immagini meravigliose... sono sicura che il tuo pesto sarà stato buonissimo!
Un caro abbraccio!

Daniela B. ha detto...

Non sapevo di questo campionato!ma sneto già nell'aria il prfumo di pesto..buinissimo..profumo di estet e primavera!!

pagnottella ha detto...

Oh my God! Ma il pesto è la mia salsina preferita!!!
Quello agliato lo adoro!
Che bella avventura ^_^
baci