lunedì 29 agosto 2011

Avete mai fatto un'orrenda figura al supermercato?!!


..........Neanche a dirlo.......io sì!

Un paio di giorni fa sono andata al super, solita spesa al volo pensando alle poche cose che mi dovevano servire a preparare la cena ......più una ricetta che avevo in testa.
Previsione: entrare, fare due giri, uscire, niente carrello....solo il cestino, quello con le ruote e il manico che non si allunga mai e se si allunga non riesci più a rimetterlo a posto....vabbé!!!
Mentre compro quello che mi serve mi accorgo che manca la pappa dei gatti e quindi la aggiungo, poi una bottiglia di vino bianco(....ci vuole), una confezione mega di gelati, degli inutili ma bellissimi spaghetti metro, dei tovaglioli da cocktail con un disegno proprio buffo ed in ultimo mi imbatto anche in una promozione di  olio evo davvero buono che di solito costa 16 euro a bottiglia.
Quindi la bottiglia finisce in cima al cestino che io inclino immediatamente e troppo per riprendere la corsa alla cassa, anche un po' scocciata perchè mi sembra che il super sia invaso da turisti imbranati e deficienti......un secondo dopo sono stata punita!
Morale, a causa del peso eccessivo e dell'incauto equilibrio non reggo il cestino che si rovescia al suolo, olio e vino vanno in mille pezzi e si mescolano, tutto il resto della spesa è inzuppato......una bambina corre addirittura dalla madre per trascinarla a vedere, arrivano ben 3 inservienti, non 1...3.
Ognuno chiede all'altro cosa sia successo e tutti lo chiedono a me che seppur dotata di notevole creatività in quel momento non riesco ad inventare niente di verosmile.
Ognuno blocca una corsia allertando tutti di quanto la situazione sia pericolosissima.... " la signora ha rotto due bottiglie"......cavoli, mi sarei buttata anch'io nella pattumiera, in pochi minuti lo sanno proprio tutti, ma non dovrebbero essere abituati, o almeno attrezzati?!!
Decisamente imbarazzata riparto da capo con la mia non più veloce spesa e quando arrivo alle casse ed estraggo i prodotti dal cestino ancora sporco, ungo tutto d'olio, così con molta discrezione l'addetta alla cassa chiede nuovamente l'intervento di un collega direttamente con l'altoparlante.

Va già bene che non mi hanno mandato al confine etichettandomi come pericolo pubblico....è pure vicino!!!!

Non potevo rinunciare all'olio(ovviamente mi sono anche macchiata borsa e camicia!) mi serviva per questa ricettina qui e vi prego non pensate( soprattutto non dite).......tutto sto casino per un piccolo bocconcino?!!

RAVIOLI DI CERNIA E MANDORLE, COTTI ALLA PIASTRA E MARINATI

Le porzioni sono piccole, da degustazione.
L'idea è sfiziosa e non elaborata....se scansate la preparazione dei ravioli alla cernia e mandorle che richiede ovviamente del tempo.





Vi descrivo la parte più interessante, almeno credo, omettendo la lunga, ma scontata preparazione del raviolo.
Dunque, una volta scaldata ben bene una piastra si grigliano delle belle fette di melanzane tonde( devono essere tonde perchè fungono da piattino),
Si tostano rapidamente i pinoli, si fa rinvenire un pugno di uva passa in acqua tiepida.
Ora si prepara una marinata  saporita con olio evo, limone, sale, pepe, peperoncino fresco,menta, basilico, i pinoli e l'uva passa e vi si mettono a marinare le melanzane grigliate( non troppo eh!).
Su di un'altra piastra caldissima si cuociono i ravioli appena sigillati( se non li fate voi usate comunque quelli artigianali, freschi, non conservati, sono troppo spessi e gommosi).
Servono circa 5 minuti, a metà cottura si girano e subito dopo si mettono a marinare...proprio a marinare con la verdura.






Il bocconcino si costruisce deponendo una fetta di melanzana su di una pietra piatta e pulita( ....o un piattino, magari d'ardesia), poi il raviolo, una cucchiaiata di pinoli, uva passa ed erbe, ancora un raviolo ed il peperoncino fresco.
Vi stupirà la delicatezza del ripieno del raviolo con l'intensità del condimento, ma soprattutto la consistenza, all'esterno decisamente croccante, all'interno assolutamente morbido, ed anche oggi, senza toccare l'acqua.

.....ma a voi è mai capitato di fare un'orrenda figura in pubblico??

27 commenti:

Dzoli ha detto...

Very tasty looking dish:)

Anonimo ha detto...

ma dai che avventura! ma era un piccolo supermercato? per esempio a milano all' esselunga sono preparatissimi per queste cose ma è un super gigantesco e ci va non so quanta gente e non so so quante cose rompono... Comunque io avrei venuto la borsa vuota e preso un sacchetto pulito. supermercato? per esempio a milano all' esselunga sono preparatissimi per queste cose ma è un super gigantesco e ci va non so quanta gente e non so so quante cose rompono... Comunque io avrei venuto la borsa vuota e preso un sacchetto pulito.
grissino

Renza ha detto...

Non mi è mai capitato di rompere qualcosa al supermercato ma sono cose che capitano e anche molto spesso!! In compenso mi è capitato di rompere una bottiglia d'olio in casa... e non c'erano gli addetti a pulire... ti lascio immaginare!
Ciao e buona settimana!

arabafelice ha detto...

Mamma mia...ma è successo da poco anche a me, con una enorme confezione sott'olio...ho unto tutto il supermercato!!!!
Però per creare una meraviglia simile direi che è valsa tutta la pena ;-)

Marcella ha detto...

Accipicchia! CHe casino! Vabbè però se questo è il risultato dierei che ne è valsa priprio la pena!
Grazie inoltre per la dritta sui gamberi...li proverò quanto prima!

mad ha detto...

Tesoro...anzi sorella gemella separata alla nascita,non ti preoccupare che io ho fatto un disastro simile però con tre bottiglie di passata (c'era il famigerato3x2),praticamente io ero imbrattata fino a meta gamba e tutta la merce sul rullo cassa idem,un disastro che non ti dico ed in più il cazzio della cassiera perchè secondo lei le bottiglie non andavano messe in piedi.
La cassiera a sua volta è stata ripresa dal direttore perchè era stata maleducata con la cliente insomma alla fine gli unici calmini eravamo propio io e il ragazzo indiano adetto a pulire simili disastri .
P.s sto lentamente riprendedo il tuo borsino è tagliato ed in attessa di essere assemblato ,abbi fiducia .
Baci mad
p.s2 sempre stupende le tue creazioni culinarie

Fabiana ha detto...

Grissi: in effetti in quel frangente ero talmente imbarazzata che non osavo neanche più muovermi!Piccolo supermercato?? No, direttamente l'Ipercoop!!!
Stefania: Oddio...anche tu sei stata messa alla berlina di tutto il Medio Oriente?!!
Mad: sai che ad occhi chiusi avrei scommesso che se poteva essere capitato a qualcun altro....quella eri tu?? Prima o poi dobbiamo conoscerci!!

Mariabianca ha detto...

Ciao Fabiana,grazie per la visita al mio blog.
Sai che pensavo? Sarebbe bello organizzare per la prossima estate un bel raduno di food blogger a Favignana.
E' vero che è troppo presto per pensarci ma è un'idea che mi frulla nella mente da un pò di tempo.
I tuoi ravioli sono speciali,bella idea.

Fabiana ha detto...

Mariabianca: questa è un'occasione che io coglierei al volo, in tutti i sensi, prendo un bel volo aereo e poi non mi schiodo più di lì.
Li immagino come luoghi talmente magici ed intensi, forse romantici, forse struggenti, non so....non vedo l'ora di essere sopraffatta dall'emozione!

Tamtam ha detto...

un paio di settimane fa al supermercato vicino casa, grande, stavo parlando con un amica che non vedevo da tempo, un paio di anni, e da una cassa all'altra, a voce abbastanza elevata mi stava dicendo che il marito l'ha mollata per una giovane fanciulla e in quel momento la bottiglia dell'olio è piombata a terra, lei non si è scomposta affatto, ha continuato a parlare con me e gli inservienti hanno pulito...i supermercati sono abituati a questo, io invece ne ho rotta una da 5 litri di olio del mio contadino appena preso, al mercato, lì è stato imbarazzante...tesoro ma io la ricetta del raviolo la vorrei...ti pare che rinuncio ad un raviolo così? baci

Teresa De Masi ha detto...

Rassegnati. E' una legge fondamentale quella secondo cui mai nulla si romperà se non c'è nei dintorni un pubblico disponibile ad apprezzare la scena. :))


/bella l'idea cernia e mandorle, mi tenta per una pasta pero' cotta nel modo classico, che in fatto di pasta son tradizionalista assaje...:)))

Fabiana ha detto...

Tamtam: cavoli quelli sì che è una perdita grave...che buffa la scenetta alle casse!!!
Teresa: pensa che sui monti liguri, ma forse non solo, è usanza cuocere i ravioli direttamente sulla stufa!!!

Cinzia ha detto...

Orrende figure in pubblico...Credo che sia una delle mie occupazioni principali della giornata!!!
Io al mercato della frutta sono riuscita a fare cadere 4 casse di meloni in una volta...
Che bello le giuggiole!!!!
Un bacio

LA CUOCA PASTICCIONA ha detto...

Ciao cara omonima....di nome e di fatto direi....se ti può consolare non sei sola...ogni tanto anche io mi diletto in questi veri e propri show....comunque hai fatto bene a non demordere, la tua creazione è veramente fantastica....appena posso tento di imitarla...complimenti per il tuo delizioso blog....passa anche da me se ti va!! baci e a presto!!

Assunta ha detto...

Scusami Fabiana, ma mentre leggevo immaginavo la scena e...la tua faccia!..mi è venuto da ridere! :D
Stupendissimi i ravioli!!

Giovanna ha detto...

Si mi è capitato: mentre mio marito mi aspettava col carrello in un'altra corsia, ho preso al volo tantissime cose. Con le mani piene, inizio a leggere gli ingredienti di un prodotto e zacchette mi cascano i vasetti di vetro che contenevano lo yogurt.
Però i commessi si sono avvicinati con discrezione e hanno pulito.
Comunque, nel tuo caso, ne valeva la pena.
Il tuo raviolo è strepitoso. Un'idea meravigliosa. Complimenti davvero!

Baci

Giovanna

Fabiana ha detto...

Cavoli, vedo che in quanto a brutte figure siamo messe tutte bene!
Mi consolo ripensando alla frase di mia nonna;" Belle o brutte.....le figure son sempre figure!" Forse me lo diceva sapendo con che nipote avesse a che fare!!!
Bacio a tutti

Olga ha detto...

Prima o poi capita a tutti. Pensa che un ragazzo è andato alla cassa con un cestello di 6 birre e due gli sono cadute, lui è andato a prenderne delle altre e altre due si sono rotte. Qui direi che è stato sfortunato due volte. ^^
Cmq questa ricetta è veramente buona, la proverò, a presto :D

eli ha detto...

macché, io questi eco-disastri li faccio tutti a casa! e sinceramente preferirei ungere il pavimento del super piuttosto che il mio! :DDDDD

Però... lo spettacolo di due bottiglie che si infrangono contemporaneamente e il miscuglio dei due liquidi di colore diverso? Vuoi mettere...un disastro così artistico, mica da tutti!

Fabiana ha detto...

Eli: in effetti visto da fuori era abbastanza divertente, gli schizzi hanno colpito anche il displays delle riviste...ho fatto un lavoro davvero ben fatto!!!

Mai ha detto...

Tranquilla, con il tempo si dimenticano queste brutte figure...credo! Ti dico soltanto, che davanti a un presepe e a più di 50 persone sono rimasta in mutande! Avrei preferito rompere tanto di quel olio... e poi fare tanti di questi ravioli ripieni di cernia appoggiati su un letto di melanzane! A me non bastano una dozzina!

besos!

๓คקเ ☆ ha detto...

Secondo me la pessima figura l'ha fatta il supermercato: non si mette in imbarazzo un cliente per una cosa del genere, che in fondo è quasi ordinaria amministrazione: le rotture di bottiglie capitano eccome!

Un bacione carissima!

alex ha detto...

Decisamente imbarazzante, ma può capitare a chiunque, il bello è che di queste cose poi possiamo ridere e quindi ci fanno solo bene. Piacere di conoscerti ti trovo grazie a Sonia che vuole organizzare un incontro foodies. A presto Alex

SONIA ha detto...

Be' dopo un'avventura così un piatto prelibato per riprendersi dal momento di "celebrità" ci sta' tutto ;) e caspiterina che buono!
A presto cara, finalmente ci si conosce ^_^

Selena Ze Arteest ha detto...

Fabiana, thank you :)

fausta ha detto...

ciao Fabiana, appena tornata da una lunga assenza ti trovo tra i miei followers... mi fiondo qui e trovo un blog con post simpaticissimi e pieni d'ironia. Anche ricette e preparazioi sono orifinali.
Questi ravioli mi sembrano ottimi; cucinati così non li ho mai assaggiati e mi sembra il momento di provare (magari con un ripieno diverso... mio marito col pesce non va tanto d'accordo!).
Ti seguo anch'io, un bacione e a presto

fausta ha detto...

p.s. ... figuracce ne ho fatto tante, ma tante... ma mai al super ;))