venerdì 21 ottobre 2011

Merry go round......dov'è il posto per Jim Crow su questa giostra?

Conoscete la poesia di Langston Hughes??
Io sì, la conosco da quando frequentavo la V° elementare, fu proprio una delle poesie che portai all'esame e che ancora oggi  conservo trascritta di mio pugno nella cartellina che porta la data 1977......un bel po' di tempo fa.
Non abbastanza per dimenticarla, non abbastanza per non riportarla subito alla mente mentre leggevo il post di Antonella, che parla di discriminazione, non quella razziale, non quella dolentemente suggerita dal poeta, ma quella attualmente  vissuta sulla pelle di questi ragazzi qui.
Sembra che sulla giostra a non poterci salire questa volta siano i bimbi down, ma non sembra al contrario che ci siano ragioni valide per non consentire quello che sarebbe un bel regalo, oltre che un loro  diritto, un momento di condivisione e di gioia.
Direi che potremmo essere tutti d' accordo su di un punto: non va bene, quindi credo che dovremmo saperlo.....e poi dirlo....e poi fare qualcosa di utile.....soprattutto questo.
Le parole di Antonella saranno più chiare e più utili delle mie, leggetele per cortesia!


Quanto a me sono in questo periodo estremamente latitante, con mille idee in testa e fra le mani, ma senza la capacità di ricomporre il puzzle.
 Qualche pezzo manca sempre e quando sono alla fine mi accorgo che la "figura non quadra",il che da un lato stimola la mia voglia di fare, provare e riprovare, ma.... a volte mi fa dubitare parecchio di me stessa.

Oggi mi sono sfogata a colpi di mattarello, non contro me stessa, piuttosto per realizzare questa ricetta nata da un'idea di Claudio Sadler e da me modificata(....ovviamente la sua è meglio!!)

CANNELLONI AL NERO DI SEPPIA, GRANCHIO PORRO, RICOTTA, SALSA AL BRANDY





Con 100 gr. di farina "00", 1 uovo, 1 bustina di nero, una presa di sale ho tirato una sfoglia....merito di un mattarello e braccia ben rodate.
Ho steso, tagliato in rettangoli, portato a cottura 2 minuti in acqua bollente leggermente salata, raffreddato, asciugato.
In padella ho fatto appassire una scalogno ed ho insaporito il granchio porro prima bollito.
La cosa meno semplice è estrarre la polpa, ma in questo caso il carapace non serviva e quindi nessuno ha visto i peccati  da me commessi.
Ho ripassato la polpa, spento con del brandy e poi unito una dadolata di pomodorini.
Ho lavorato la ricotta con sale, pepe, qualche goccia di brandy e con questa farcia ho riempito i mini cannelloni.
Li ho disposti all'interno di un coppapasta e coperti con il granchio porro, meno un paio di cucchiai. che ho frullato allungando con poca acqua di cottura e  pochissima crema di latte.
Al forno 10 minuti a 200°
Come guarnizione qualche filo di pasta al nero di seppia fritta pochi istanti in olio profondo.
Direi deliziosa e comoda perchè sia la crema di ricotta che la sfoglia si possono preparare decisamente in anticipo, se poi si usa una sfoglia pronta i tempi si riducono ulteriormente, ma, come detto, io.....DOVEVO sfogarmi con il mattarello!!






In ultimo le piccole tartellette che si colorano e profumano d'autunno, fatte in velocità, anche qui anticipandosi con alcune basi.....tipo le castagne glassate.
Sono bocconcini perfetti per l'aperitivo, la base è composta da comunissima pasta, lessata, fermata ed asciugata.
Con le penne ho rivestito gli stampini e riempito con cavoletti, formaggio, castagne.
Ho legato gli ingredienti con un sol uovo poco salato e infornato circa 10 minuti a 200°, poi decorato con mezzo gheriglio ed una castagna.
Domani voglio vedere come si comportano gli spaghetti e se "disubbidiscono"....ho già pronto il mattarello!!!!!

21 commenti:

Mary ha detto...

Gran bella ricetta!

Renza ha detto...

Stupenda ricetta!! Con una presentazione d'effetto! Bravissima!! anche per le tartellette!!
Ciao e buona giornata!

lucy ha detto...

adoro le tue rivisitazioni di Sadler!ottimo effetto cromatico

VINO FOLLIA ha detto...

ogni volta che vedo il tuo blog e la ricetta nuova ..rimango senza parole.. hai un gusto particolare e un eleganza che ogni tua ricetta e' semplicemente incredibile!
p.s. anche se Giovanni e ' tuo.. io e Papacella lotteremo a denti stretti per averlo !!!!!!!

fantasie ha detto...

Non conosco la ricetta di Sadler, ma questa mi pare strastrepitosa!
P..s Ma secondo te posso usare la polpa di grnachio che si trova al super?

Fabiana ha detto...

Polpa di granchio conservata ok...però considera che è in fiocchi, spezzettata e molto intensa come sapore!!

Paprika&Paprika ha detto...

Mamma che bontà!!!!!!!!!
Possiamo organizzare una cena? Questo va bene come primo...io porto il secondo..
Fabiana, resisti, appena torno dall'Ungheria grappino ungherese con cannelloni!!Aspettami!!(giurin-giuretto!!)

Paprika&Paprika ha detto...

Mamma che bontà!!!!!!!!!
Possiamo organizzare una cena? Questo va bene come primo...io porto il secondo..
Fabiana, resisti, appena torno dall'Ungheria grappino ungherese con cannelloni!!Aspettami!!(giurin-giuretto!!)

Fabiana ha detto...

Aniko....che fregona che sei.....in Ungheria e non dici niente.....altro che grappino!!!!

Raffaella ha detto...

Quando la cucina è arte... quando vengo qui mi si risvegliano tutti i sensi! ;D Un carissimo saluto!

Paprika&Paprika ha detto...

Sono ancora qui..parto settimana prossima !!

stella ha detto...

Caspita che sfoglia! Mai preparata la pasta al nero di seppia, e comunque hai ragione, il mattarello è un ottimo alleato :-)

Mamma Papera ha detto...

Mi unisco al coro..che bontà!!! Ti abbraccio e buon weekend!

stella ha detto...

Fabiana ti ho risposto da me, le carote nere qui a Milano le trovo solo da esselunga, se da te non le trovi te le posso spedire, non so se ti conviene pero', baci

accantoalcamino ha detto...

Ciao, io ho apprezzato molto la ricetta (sai che adoro la tua arte ;-) che ho "vissuto" personalmente e non dimenticherò mai) ma ho apprezzato anche il tuo pensiero per Antonella, averla conosciuta ed aver avuto l'onore dell'abbraccio dei Ragazzi li fa sentire "nostri" e guai a chi li maltratta. Non so perchè ma dal 9 ottobre qualcosa in me è cambiato..però non il numero di cellulare :-D Te lo rimando per mail. Ti ho chiamato sul fisso e ieri pomeriggio ti ho lasciato un sms ;-)
A presto con "Vinellando" :-)

antonella ha detto...

Eccomi qui per ringraziarti a nome dei ragazzi...il 9 ottobre è cambiato qualcosa nel cuore di molti, sì!
Sono qua anche per dirti che:
in qualità di responsabile di Trisomia 21 Firenze e facendo parte del Coordinamento Nazionale, mi dovrò attenere esclusivamente ai fatti. Spero ci sia ancora libertà di pensiero e di critica, quindi, con fermezza e dignità difenderemo i diritti dei nostri figli. Insieme potremo dimostrare che si può esprimere indignazione anche senza ledere "l'immagnine" di Gardaland!
Grazie.

Fabiana ha detto...

Antonella: certo che sarà opportuno attenersi ai fatti e limitarsi a quelli, ma non credo serva altro!!!!
L'unico obiettivo è consentire ai vostri bimbi....ed a quelli di tutti di pote usufruire a pieno dei loro diritti, il linciaggio tanto per non interessa a nessuno, di certo non a me!
Quindi sono a disposizione per aiutare nella misura nella quale sarò in grado ed in base al buon senso che è sempre un ottimo "ingrediente"!!
Bacissimi

antonella ha detto...

Certo, era solo per dirti che, a differenza di tutti voi, noi dobbiamo in qualche maniera "pesare" le parole.
Ma attendiamo con fiducia lo sdegno di molti...

Max ha detto...

Un aricetta per me...te la copio e non mi citare per plagio...ahahaha...grande. Ciao.

MONIA ha detto...

Questo piatto ha un effetto spettacolare...bravissima!!!! ti metto subito in lista cosi' nn mi perdo nulla di cio' che crei ;-)

xlpharmacy reviews ha detto...

Questo blog è fantastico, non avevo visto nessuno simile prima. Devo accettare l'ho trovata da un colpo fortunato, ma ho colpito con la sua qualità.