giovedì 29 marzo 2012

Tutti in carrozza!!!

Tutti in carrozza, anzi in SCARROZZA, con un piatto semplice, gustosissimo....al " sapor di mozzarella"!

Vi propongo lo SCARROZZO DI MOZZARELLA CON CREMA DI BURRATA, POMODORO ALL'ARANCIA E PISELLI FRESCHI







per una porzione abbondante, in certi casi la generosità è d'obbligo, occorre :
una mozzarella fior di latte, del pane rustico del giorno prima, 1 uovo, 1 cucchiaio di latte, sale e pepe.
Togliamo la crosta al pane, otteniamo 6 rettangoli delle stesse dimensioni.
Tagliamo a fette la mozzarella ben scolata e ben tamponata.
Poniamo il formaggio sulle fette di pane e le accoppiamo a sandwich, premiamo un po' con il palmo della mano.
Infariniamo leggermente solo i bordi dei sandwich e li intingiamo rapidissimamente in poca acqua.
Così, premendoli, i bordi si incollano fra di loro  in modo evidente, un sigillo che non farà fuoriuscire neanche una goccia del prezioso ripieno!!
A questo punto si passa nell'uovo sbattuto con il latte, poi nel pangrattato, in ultimo si frigge in olio profondo di semi d'arachide.

Per le quenelles di burrata si procede così:
si prendono circa 30 gr . di burrata e si frullano con 1 cucchiaio di panna ed 1 cucchiaio di acqua calda, un po' di sale e pepe.

Per il pomodoro al'arancia:
si tuffa un pomodoro in acqua bollente, si pela, si priva dei semi, si frulla con il succo di 1/2 arancia, pochissimo peperoncino, sale, olio.
Si mette in uno squeeze.

Il piatto si compone allineando 3 piccoli rettangoli di mozzarella in carrozza, vicino due abbondanti quenelles di burrata con una cucchiaiata di pomodoro all'arancia ed una bella manciata di golosissimi e freschi piselli appena sgranati.

Facile...o no?!!

4 commenti:

sandra ha detto...

la mozzarella in carrozza! Tutto quello che fila mi piace un sacco!!

eli ha detto...

Quant'è buona!
Non la mangio da anni! dovrò rimediare :)))))

lucy ha detto...

ma sai che non sono capace a farla?!ho provato una cosa e avevo fatto una schifezza pero'quanto mi invoglia!!!

Fabiana ha detto...

Secondo me il segreto è proprio "incollare " i bordi, sembra un trucchetto infantile.....invece no!!!!!!