mercoledì 5 giugno 2013

Grappa, tabacco e capesante affumicate


L'intenzione era quella di usare del tè nero  Lapsang, affumicato già di suo, ma non avendone a portata di mano ho approfittato/dovuto ripiegare su del tabacco da pipa, dolce, vanigliato....direi addirittura sensuale.
Lo stesso con il quale preparo in inverno una fonduta dall'aroma un po' speciale!!

Ho marinato a secco le capesante aggiungendo a sale e zucchero anche una presa di tabacco.
Successivamente ho lavato bene ed asciugato accuratamente.
Non ho usato l'affumicatore, ho usato una casseruola destinata a questa specifica funzione e trucioli di quercia comprati per questo uso, acceso il fornello e...accelerato la cosa aiutandomi con il cannello per caramellare:))
Ho sovrapposto una graticola e posizionato le capesante, sigillato perfettamente ed osservato(evviva il coperchio trasparente!!!).
Ho spento il fornello ed atteso.







Nel mentre ho preparato questo singolare profumatissimo accompagnamento.
Ho pesato mezzo litro di fumetto, portato al fuoco, scaldato bene.
Ho spento, introdotto pochi stimmi di zafferano ed una presa di tabacco, poi ho coperto e lasciato riposare.
In ultimo ho filtrato per bene ed unito poca grappa, rimesso al fuoco pochi secondi per far liberare un profumo intensissimo ed avvolgente.
Il resto è fin troppo facile, nella valva pulita ed asciugata si versa una cucchiata di fumetto caldo che accoglierà una o due capesante affumicate.

Ora il mio pensiero sono gli aghi di pino, aspetto il momento giusto per affumicare delle.....cozze!!!!

11 commenti:

Cinzia ha detto...

a leggerlo mi pare una cosa un po' complicata, affumicare.. forse che non l'ho mai fatto! E poi l'uso del tabacco?! magia.. :)

Any ha detto...

Ma sei una maga? Io rimango incantata!

Clementina e Davide ha detto...

Deve essere una squisitezza, bravissima. Se ti va passa a trovarmi. Buona serata, Clementina

Fabiana ha detto...

No no Cinzia, niente di complicato!
Puoi utilizzare anche il forno come camera per affumicare e puoi affumicare qualsiasi cosa, compresa una salsa.....pure l'acqua.
Puoi affumicare anche a freddo, le possibilità sono infinite!!!
Basta procurarsi trucioli adatti allo scopo, ma li vendono un po' ovunque;))))

fantasie ha detto...

Fabiana, io voglio trasferirmi vicino a dove cucini tu... ovunque sia!

lucy ha detto...

EH,..STAVOLTA TI HO ANTICIPATO..FATTO CON GLI AGHI DI PINO, MOLTO INTERESSNATE IL SAPORE SUL PESCE!!!PROVA, PROVA

Fabiana ha detto...

Lucy.....ho già provato!!!
Non con il pesce, con le cozze, d'estate ci prepariamo l'eclade, è uno spettacolo!!:))
Stefania vieni....c'è posto!;))

Isabeau ha detto...

Che ingredienti!
Mi ha talmente affascinato leggerti...E' proprio vero che l'arte culinaria è un'alchimia, e tu sei un'artista! bravissima!

Fabiana ha detto...

Grazie Isabeau!!! Me la ricordo la tua magnolia eh...quella sì che è arte!!:))

roberta ha detto...

Le tue proposte sono una piu' originale, gustosa e bella dell'altra...davvero difficile scegliere. Resto sempre affascinata dalla tua magia...

Günther ha detto...

la tua cucina ha sempre un tocco di creatività e fantasia che ammalia, sono deliziosissime queste capesante mi piace molto questa ricetta