domenica 9 giugno 2013

Ho trovato 1 lampone!

Questa mattina la sveglia è stata data da un urlo lancinante del vicino d'orto, tale Gaetano, pugliesissimo pugliese trapiantato in Liguria.

L'orrore delle sue grida mi ha costretta ad  accorrere e la sua disperazione si è rivelata  motivata dal fatto che le lumache  avevano abbondantemente cenato con le trombette appena piantate, sembra abbiano gradito parecchio!!

La mia preoccupazione è stata al contrario per le mie piante di lamponi, ora che ho terminato le ciliegie sto osservando i lamponi con la trepidazione di una madre, una madre folle e pure un po' fanatica, ma pur sempre una madre.

Nel cercare chioccioline da lanciare altrove ho trovate fra le foglie 1 unico, gigantesco lampone.
Tutti acerbi ed uno solo maturo, grosso e bellissimo, solo uno però!

Il buon senso avrebbe dovuto dire "aspetta gli altri", il mio invece mi ha suggerito "prendilo tu prima di qualcun altro".

Così ho fatto!

Ho pulito con il massimo della delicatezza il mio lampone e con la pinzetta più piccola che io possegga ho separato il frutto liberando tutte le piccolissime bacche che lo compongono che sono rimaste perfette ed integre....non sembrano i chicchi di un melograno?!!






Il dolce di oggi è una NAMELAKA AL FONDENTE, SALSA DI NESPOLE, CARAMELLO AI MIRTILLI E CILIEGIE

Ho raccolto le ultime ciliegie rischiando la pelle, perchè ovviamente alloggiavano sui rami più alti.
Con disappunto ho verificato che tante di loro ospitavano già il vermetto, quindi ho dovuto selezionarle e sezionarle una ad una.
Ho mescolato le ciliegie con un pugno di mirtilli ed aggiunto 3 cucchiai di zucchero, mischiato, coperto, riposto in frigo e lasciato macerare.
Una volta estratta la frutta ho scolato per bene, ho allungato il sugo con poca acqua e passato al fuoco.
Una volta pronto il caramello ho lasciato intiepidire e versato nel fondo delle ciotoline, queste sono molto piccole, 4x4, nè più, nè meno.




Dall'albero di nespole ho raccolto un bel cestino di frutti, li ho pelati, privati del nocciolo ed ho frullato la polpa.
Ho disposto una cucchiaiata di questa salsa NON ZUCCHERATA sopra il caramello ai frutti rossi.

Nel mentre ho sciolto 175 g  di cioccolato  fondente a bagnomaria.
Ho portato 100 g di  latte a bollore ed unito 2,5 g di gelatina reidrata in acqua fredda e ben strizzata.
Si mescola bene il tutto e poi si unisce in più riprese al cioccolato sciolto, sempre mescolando, con continuità, poco per volta.
In ultimo si uniscono 100 g di panna da montare, fredda e si lavora con la pistola ad immersione, senza inclinare  per non inglobare aria NON NECESSARIA.





A questo punto ho colato la crema sopra le salse di frutta, ho lasciato "sprofondare" i mirtilli e le ciliegie già macerate e tenute da parte ed ho riposto in frigo per 6 ore, in pratica da stamattina ad ora.
Ho decorato la mini namelaka con sottilissime rondelle di mirtillo, mezzelune di nespole, le bacche del lampone ed  il caramello rimasto.
La consistenza non ve la descrivo, la vedete nella foto qui sopra.....dico solo che per me si avvicina all'idea che ho del paradiso:))!!!




8 commenti:

lucy ha detto...

solo tu potevi dividerlo in modo da esaltarlo e rendere ancora piu' prezioso..poverino il tuo vicino ma semra che quest anno ci sia una invasione di lumachine..io ho sentito che si possono combattere con la birra..

Fabiana ha detto...

Lucy: ....dai, svela il segreto! La birra, questa potrebbe essere la via, qui non manca mai;)))

marinella ha detto...

Fantastico il tuo uso del lampone, io me lo sarei pappata subito evitando di farlo vedere ad altri.
Da noi quest'anno ciliege pochissime, quasi rare, lumachine tantissime, mio marito le lancia dai vicini (shhhht non dirlo a nessuno!)iniziamo ad avere qualche fragola molto buona ma per il resto.... con tutta l'acqua che abbiamo avuto fin'ora e con il poco caldo... ti lascio immaginare.

Fabiana ha detto...

Marinella ....pure io le lancio dai vicini, anzi....dal vicino che mi ha fatto sparire 3 gatti, purtroppo io non riesco a far sparire lui:((((
Oggi altri 3 lamponi e tante nespole, ci vorrebbe una bella pianta di macedonia !!!

Francesca P. ha detto...

Ahaha, immagino l'operazione chirurgica per estrarre ogni pallino di lampone... :-)
Le nespole volevo usarle per un dolce ma devo capire in che direzione andare, segnerò l'idea e la frutta di stagione mi ispira sempre di più!

Acquolina ha detto...

che pazienza col lampone, io l'avrei mangiato in un boccone, non resisto! ne ho regalato una piantina alla suocera ma per ora ancora nulla, ci spero... la namelaka mi incuriosisce ma non ho capito il passaggio della pistola a immersione, è un attrezzo strano o non ho capito :-D
sei sempre oltre!!!

Fabiana ha detto...

Acquolina...non sperarci, contaci!! Vedrai che roba, crescono e si replicano a dismisura. Preparati con tante idee perchè avrai taaanti lamponi!!!:))


Pistola ad immersione= minipimer

Nella cucina non c'è niente di difficile, il talento più grande è la testa, le macchine...con un piccolo manuale, possiamo usarle tutti;)))

La Gaia Celiaca ha detto...

questa cosa dev'essere di una bontà fuori dal comune.
l'idea di sezionare il lampone mi ha fatto schiantare.
santa pazienzina! io non ce n'ho così tanta...