giovedì 16 ottobre 2014

Lasagna al caffè, gamberoni, radicchio, sauce mornay allo scalogno

Quella gambalunga della Sabrina Gasparri, vincitrice uscente dell'ultima sfida dell'MTC, ha scelto questo mese di farci brutalmente ingrassare cucinando e mangiando tonnellaggi di lasagne.
Non ci è parso vero!!!!!!!
Di solito tocca trovare scuse per giustificare gli stravizi, questo mese.....è un dovere, la causa ce lo impone e noi ubbidiamo solerti!

Senza pormi troppe paranoie per conquistare il clik giusto.....tanto non mi è mai, proprio mai successo, vi propongo la mia

LASAGNA AL CAFFE', GAMBERONI, RADICCHIO, SAUCE MORNAY ALLO SCALOGNO



Ho letto con attenzione tutti i post dedicati alla sfoglia, tanti consigli, tutti interessanti.....le dritte non bastano mai!!!!
Ho quindi scelto di realizzare  la mia lasagna( la dose è per 6/8 pax, ma io ne ho cucinato solo 2 e conservato la restante per un "altro progetto") utilizzando per la sfoglia:

270 g farina "0"
 30 g chicchi di caffé macinato
1 pizzico di peperoncino in polvere
1/2 cucchiaino di scorza d'arancia grattugiata
3 uova intere
1 guscio d'uovo colmo d'acqua

Inutile che spieghi io come fare, Sabrina ha fornito tutte le dritte necessarie e vedendo le vostre sfoglie direi che " tutta la classe" è stata davvero disciplinata ed attenta......oppure qui c'era già dell'esperienza....e non poca!!


Ho impastato e tirato la mia sfoglia, bella profumata e ruvida quanto necessario.
Dopo il raccomandabile riposo ho tuffato i rettangoli di pasta in acqua bollente salata, scolato, allargato su di un torcione pulito, pennellato con un velo d'olio, coperto e preservato nel telo stesso.
Nel mentre ho preparato il ripieno, per una porzione servono:

4 gamberoni
1 scalogno
1/ 2 cespo di radicchio rosso di Treviso( in questo caso precoce)
burro, olio evo, prosecco, sale, pepe, timo fresco.

In un ampio tegame scaldare burro ed olio, una volta a temperatura unire lo scalogno finemente tritato.
Cuocere qualche minuto sempre mescolando senza far colorire e senza unire liquidi.
Aggiungere i gamberoni interi ma privati del filo intestinale( estrarlo con la punta di uno spelucchino praticando un forellino sul dorso del carapace), cuocere a fiamma alta, girare, unire il radicchio rosso tritato molto grossolanamente, coperchiare, cuocere ancora 2 minuti, alzare la fiamma, spegnere con il vino, lasciar evaporare, correggere con sale, pepe, timo sfogliato.


Recuperare i gamberoni, privarli di testa e carapace( tranne uno che servirà per la decorazione individuale), tagliarli a tocchetti, preservare.

Preparare la salsa mornay: 

60 g burro
60 g farina "00"
500 g latte
100 g gruyére
2 tuorli d'uovo
100 g panna fresca
30 g scalogno stufato
burro,sale, pepe nero, noce moscata

Stufare con un cucchiaio di burro lo scalogno e preservare.
Fondere in casseruola il burro, unire la farina, mescolare, cuocere un paio di minuti, unire il latte già caldo e portare a cottura come per una normale besciamella.
Correggere la sapidità, unire pepe e noce moscata.
Pellicolare a contatto, nel mentre mescolare i tuorli con la panna, grattugiare il formaggio.
Unire alla besciamella il composto di panna/uova, mescolare alla perfezione.
Aggiungere lo scalogno stufato e successivamente il gruyère grattugiato, incorporandolo alla perfezione.



Allineare tutti gli ingredienti, portare il forno a temperatura( 200°)

Imburrare la pirofila senza trascurare angoli e bordi.
Distribuire sul fondo un velo di sauce mornay, sovrapporre un foglio di lasagna al caffè, coprire con un secondo strato di salsa.
Cospargere con qualche tocchetto di gamberone ed una cucchiaiata di radicchio/ scalogno.
Proseguire con un secondo foglio di lasagna, altra salsa, gamberoni, verdure, salsa.
Ripetere per almeno 4 volte, chiudere con il foglio di lasagna ed abbondante salsa mornay( preservarne un po' per il dressaggio del piatto).


Per  completare il piatto servono:

mandorle a lamelle
olio d'arachide per friggere
1 foglio di lasagna al caffé ancora cruda
qualche foglia di radicchio tagliata a julienne
una punta di caffé in polvere
1/2 cucchiaino di miele liquido
scorza d'arancia
il gamberone tenuto integro da parte e rapidamente ripassato in padella

Coprire la lasagna con uno strato sottile ed uniforme di mandorle a lamelle, infornare a 200° per 15 minuti.
Nel mentre arrotolare il restante foglio di lasagna, tagliarlo molto sottilmente ottenendo una piccola matassa di tagliatelline.
Portare l'olio alla temperatura di 170° e friggere, scolare, preservare.

Scaldare ed allineare i piatti, distribuire sul fondo di ognuno una cucchiata di salsa mornay ed allargarla con il dorso di un cucchiaio, sporcare con una punta di polvere di caffé, un paio di lamelle di mandorle e scorza d'arancia.
Disporre al centro la lasagna ormai cotta e lasciata riposare almeno 5 minuti.
Sormontare con la matassa di tagliatelle al caffè fritte, la julienne di radicchio, chiudere con il gamberone lucidato con un velo  di miele e sporcato con pochissimo caffé.

Con questa ricetta partecipo al gioco più figo del web, il solo ed unico MTChallenge!!!




31 commenti:

๓คקเ ha detto...

Sono svenuta Fabiana!
Tu vieni davvero da un'altra galassia, solo aver pensato al caffè nella sfoglia per me è sublime. L'accostamento di colori, sapori e consistenze m'incanta, e il trucco per togliere l'intestino ai gamberoni pur lasciando il carapace me lo conservo, perché di sicuro mi servirà! ;-)
Immensa.... volevo dire, fuori misura come sempre!!!

Greta Damancaunbraulio ha detto...

Si, decisamente c'è troppo da imparare da te!
Complimenti, vivi e pieni di ammirazione.

Mai ha detto...

impazzire tu mi fai!!!!
IMPAZZIRE!!!!!
hai pensato a tutto, dalla bellutata mornay alle striscioline di sfoglia croccanti sopra!! Dal retrogusto del caffè all'amarognolo del radicchio e la dolcezza del gamberone!
Credo che nessuno se ne intenda tanto, come te, di accostamenti culinari!!!
Superlativa!

flavia galasso ha detto...

Secondo me ogni volta che partecipi a MTC , meriteresti di vincere...e quel trucchetto per togliere il budellino del gamberone....wow una super chicca!!!

Acquolina ha detto...

mi ripeto! che spettacolo di lasagna! e quel gamberone in trionfo issato in vetta, sembra un quadro :-D
Anche nella mia lasagna c'è il radicchio ma nient'altro in comune, ah ah!!! sempre una spanna sopra.
bacione
Francesca

edvige ha detto...

Già la lasagna è di per se stessa di lunga lavorazione, metti quella dell'amica su MTC aggiungi la tua ed a questo punto mi stendo a terra e faccio da tappeto.
Non so se mi metterò a provare e trovo la scusa che...col caffè maritozzo non ci sta e non deve mangiare crostacei come tu sai. Più bella scusa di così...quindi rimango tappeto o stuoino insomma quello che vuoi. Baseto e buona serata

Cristina Galliti ha detto...

ero già svenuta al titolo, infatti non so come ho fatto a leggere tutta la ricetta ;-)
sei un mostro!! di bravura naturalmente.... e ci credo che non ti curi dei click, ce li hai di default!!!
baci
cris

Fabiana Del Nero ha detto...

Sulla pagina di fb prima ho scritto "come sono esagerati quelli dell'MTC!" adesso aggiungo "come sono generosi quelli dell'MTC!":)))
Nel frattempo in forno "vive" un esperimento estremo!!!;)))

Tiziana M ha detto...

aaahhhh.. potevi fare anche solo la sfoglia e già era tanto.. magnifica!! ma come sempre stra stupisci.. sei magnifica, la tua creatività e abilità mi lascia tutte le volte a bocca aperta!!!

lucy ha detto...

e va beh ma secondo me non vale sta lasagna è super da urlo!

Vitto da Marte ha detto...

Ammutolita :-)

TataNora Dellavedova ha detto...

Non vale! Hai già vinto anche questa volta!!! Io avevo due alternative ma mi conviene correre a nascondermi.
Sei unica e questa meraviglia vorrei averla ora, alle otto di mattina, perché quando si parla di "confort food" e QUESTO che si intende!
SEI GRANDE GRANDE GRANDE SOLAMENTE TUUUUU.
Mi inchino.
Nora

manu ela ha detto...

Guarda. Sembrerà una ripetizione ma sei davvero troppo forte. Rimango basita ogni volta che passo da te. Mi rendo conto di quanto poco so fare io in cucina. Con le mie ricettine casalinghe che hanno la presunzione di fare le creative. Mi consolo pensando che è il tuo mestiere, la tua arte, hai tutto un bagaglio di conoscenze e tecniche dalla tua. E io mi metto qui in silenzio buona buona e cerco di imparare. Anche perché hai il dono di far sembrare tutto facile. Ma quello che veramente adoro di te è che non vai a cercare ingredienti strani e introvabili con accostamenti e tecniche da fantascienza. Tu prendi cose che si trovano facilmente al super e le metti insieme, con semplicità. Tanto che mi viene da dire ma perché non ci ho pensato io? Eh perché. ..perché la classe ( e la bravura) non è acqua, ecco perché.

Gaia ha detto...

Solo te potevi creare un piatto così !!
:-)

FedeB ha detto...

Ma io tesoro cosa dovre dire davanti ad un capolavoro del genere?!?
La salsa Mornay è una cosa da svenimento, mi piace da pazzi....ma poi...tutto il resto!!!! E' strepitoso!
ti adoro my darling!

Le mie ricette con e senza ha detto...

Che meraviglia di lasagna, allora dall'idea iniziale del cacao sei passata al caffé :-). Ho notato che hai aggiunto un uovo di acqua proprio come faceva mia nonna che diceva: metti n'ovo de ovo e n'ovo de acqua.

Fabiana Del Nero ha detto...

Yuppie!!!!! Tua nonna era un drago, le nonne le sanno sempre tutte!!!
Anche in casa mia si diceva così e cucina dopo cucina non ho smesso.....nei secoli fedele!!!!
Certo che il cacao è magico.
Sai che roba una lasagna al cacao e ragù di cinghiale?!!!;)))))

ilaria lotti ha detto...

Lasagna pirotecnica!!
Ma sei di questo mondo? risposta: si! è che sei la testimonianza netta della differenza tra cucinare con creatività e il Genio! :)

Fabiana Del Nero ha detto...

Tu mi commuovi....sempre.
E' chiaro che hai vinto l'ospitalità a vita in questa casa....ed a questa tavola!!;))))

Chiara Inversi ha detto...

Cara Fabiana, che ricetta strepitosa, che creatività, che gusto, che raffinatezza!
Sono senza parole: tanto da imparare...e da gustare!
:*

mari ►☼◄ lasagnapazza ha detto...

Non mi stancherò mai di dirti quanto è profonda la mia ammirazione per la tua bravura. Ma non solo... perchè questa bravura è accompagnata dalla passione, dalla fantasia, dall'allegria che tu metti in ogni tuo piatto e queste sono qualità che non tutti gli chef hanno e che rendono ogni tua ricetta davvero speciale.

Ale ha detto...

Mamma mia che tripudio di sapori queste lasagne!adoro ogni elemento,ogni singolo ingrediente... Leggo che sei una chef professionista! Grazie dei commenti sul mioblog, leggendo quello che prepari tu,mi lusingano ancor di più... A prestissimo!

Monica Giustina ha detto...

Che meraviglia di ricetta. Stupisci semrpe con i tuoi abbinamenti e qui adoro tutto, dal gamberone al radicchio, dalla mornay alla, soprattuto, sfoglia. Eleganti, saporite ed equilibrate, ricche di aromi bellissime. Insomma, lasagne da incorniciare, mica vorrai vincere ancora??? ;)

fuocobio di sabrina gasparri ha detto...

Vedi cosa succede a tardare il commento? Che quelle li hanno già detto tutto! Io non posso fare altro che inginocchiarmi con grande umiltà e rispetto a cotanta maestria e rinnovarti l'assenso al running insieme. Sappi però che questa gambalunga e un bradipo...
Grazie chef, l'incontro con lei per me è sempre un onore.
Un bacione.
Sabrina

Saparunda ha detto...

Fabiana, questa volta non hai conquistato per l'ennesima volta me (lo sai che sono segretamente innamorata di te, no?), ma anche mio marito. Lui ha già deciso che la tua sarà quella vincente e non vuole vedere più le altre! :)))

flaminia ha detto...

fabiana ci lasci come al solito tutte a bocca aperta. certo il tuo genio è innegabile ma quello che amo di più in te è la passione e il gusto del gioco. che altro aggiungere ... bravissima come sempre

Francesca Frankie ha detto...

che MERAVIGLIA Fabiana! il tuo genio ed estro culinario genera in me nell'ordine: ammirazione, sottomissione e invidia! complimenti!!

Ilaria Agostini ha detto...

Strabiliante Fabiana sei troppo avanti
m'incuriosisce il binomio caffè abbinato al pesce ;-)
A presto Ilaria

Chiara ha detto...

Evvabbè ! che altro dire ?
Spettacolo !
Un abbraccio

Fabiana Del Nero ha detto...

Gamberi e caffé.....scommetteteci sopra senza paura!!!!!! Vincerete senza ombra di dubbio:)))))))))

Alessandra Gennaro ha detto...

Fabi, appurato ormai che un limite alla tua bravura non c'è... almeno evitati quelle foto da porno food, tipo il gamberone che fa i piegamenti sulla lasagna o la vista lago-di-bechamelle, perchè io non ce la posso fare.. :-)
salutami i tuoi vicini venusiani ;-)