giovedì 10 settembre 2015

Croissant, chantilly di culatello, fichi e more al balsamico solo per l' Mtc n° 50

Questo post dovrebbe necessariamente essere scritto sul tapis roulant, impostato a 10 km/h....per non meno di 2 ore, anche 3!!!!!
Invece oggi non ho rispettato nemmeno i canonici 10 km mattutini perchè ero ancora in piedi e so per certo che l'alba non è stata neanche memorabile, l'ho vista mentre lievitavano i miei croissants, ecco perchè ne è valsa la pena lo stesso!!!

Per la sfida n° 50 dell'MTC, lanciata dalla scrupolosissima aguzzina Lou, ci confrontiamo a colpi di croissants sfogliati e mi pare di capire che di sfogliatrici seriali qui ce ne siano delle belle.
Io invece no!!

Sono decisamente più pratica nella degustazione del prodotto finito, in quest'ambito so per certo di meritare una medaglia, pure bella grossa, ovvio.

Non volevo comunque mancare e con un piede già sull'aereo pronta per una carrambata ibizenca alla figlia "quasi scomparsa", vi lascio il mio

CROISSANT, CHANTILLY DI CULATELLO, FICHI E MORE AL BALSAMICO




Per la ricetta dei croissants rimando tutti al forno di nostra signora della sfoglia, non mi sono minimamente azzardata ad apportare alcuna variante, soprattutto notando il risultato del suo lavoro......un risultato perfetto!!

Quindi dosi e procedimento sono quelli di Luisa Jane.



La farcitura al contrario è mia.

Dei 12 croissants preparati ne ho farciti soltanto 4 per i quali 
servono:

300 ml panna fresca da montare
100 g culatello di Zibello
8 fichi
8/10 more
20 g burro
10 g zucchero
50 ml aceto balsamico di ottima qualità e bassa acidità




Tostare il culatello in forno a 90°.
Lasciar raffreddare, sbriciolare.
Dividere la panna a metà.
Disporre 150 ml in un pentolino, scaldare, allontanare dalla fiamma, immergere il culatello sbriciolato.
Lasciar raffreddare, coprire, riporre in frigo.

Lavare ed asciugare le more ed i fichi divisi in quarti( preservarne mezzo).
Padellare nel burro sciolto, caramellando con lo zucchero.

Disporre in un secondo pentolino l'aceto e lasciar ridurre a fiamma dolce, preservare.

Frullare e filtrare la panna con il culatello.

Montare la restante panna in una ciotola ben raffreddata in freezer (idem per le fruste).
Unire i due composti con delicatezza, controllare e correggere la sapidità.

Disporre in sac à poche con la bocchetta che volete voi.
Se disponete di sifone buon per voi....siete dei grandi!!;))

Tagliare orizzontalmente il croissant.
Disporre un primo strato di fichi e more.
Coprire con la chantilly di culatello, ancora qualche pezzetto di frutta  ed un filo di riduzione.
Chiudere con un ultimo ciuffo di chantilly, decorare con il rimanente fico e "puntini" di mora.

Burroso, sapido, dolce con una vena percepibile di acidità controllata.
Non resta che spalancare la bocca senza ritegno.....la vita sembrerà subito più bella.




Buona sfida a tutti ed una preghiera per il vincitore: LA PROSSIMA VOLTA MINESTRA PLEASE!!!!




30 commenti:

Rosaria Orrù ha detto...

la chantilly di culatello....colpita e affondata!!

marina ha detto...

Che sei "avanti " lo so da tempo....che equilibrio e fantasia con te vanno a braccetto pure...che sbavo davanti ogni tua ricetta si sa....quello che non ti ho mai scritto è che sopra ogni cosa mi piace la semplicità e l'entusiasmo...insomma non te la tiri neanche un po! E questa è dote rara...passando alla ricetta non commento perché è da manuale! Bravaaaaaaaaaaa!!!!!

mari ►☼◄ lasagnapazza ha detto...

Sei una grande. Punto. Esclamativo!

MarielladM ha detto...

La dolcezza dei fichi, l'asprigno delle more, la sapidità del culatello...come al solito, un equilibrio perfetto!

Cristina Galliti ha detto...

Vabbeh ormai ci hai viziati con le tue creazioni superlative, e devi mantenere lo standard e ci riesci sempre! Super Fabiana!!

Mai ha detto...

Solo tu saresti capace anche di farmi mangiare la panna!
Solo tu sei capace di "robe"* del genere!
Solo tu!!!


*non so in che altro modo chiamarle tutte queste leccornie che prapari... così, come se niente fosse!
TI ADORO, anche se mi ripetto.


besos

Great Mangiaregreco ha detto...

ne voglio uno! ora!!!!!

irene

Pellegrina ha detto...

Da stordire, detto da una che la panna nel salato l'ha sempre guardata con diffidenza. Ma il vero colpo basso è lo spadellamento dei frutti. Che dire. Sogno di incontrarti su un tapis roulant mentre prepari un vassoio di questi e scappare con il medesimo!
buona vacanza, con un po' di invidia.

Fabiana Del Nero ha detto...

Ma grazie di cuore!!!!!!
.....e ci mancherebbe solo che uno se la tirasse perchè ha messo a bagno il culatello nella panna:))))
Certo che ora mi tocca farne di strada, maledetta gola!
Credo mi convenga non noleggiare la macchina ad Ibiza, salvo il portafogli e magari smaltisco mezzo croissant!!!!!

Tamtam ha detto...

Ragazza questa farcitura è da bava alla bocca, viene voglia di affondare il dito in quella panna...complimenti ;)

Rosy ha detto...

Dei croissant perfetti a dir poco con una consistenza spettacolare, e un ripieno sfiziosissimo...farti i complimenti è riduttivo, la tua bravura mi lascia sempre a bocca aperta:)))
un bacione:))
Rosy

sorrisone ha detto...

devo ammettere che con questo croissant mi hai ucciso! è stato amore al primo sguardo sono certa che mi provocherebbe un'orgasmo al primo assaggio e non dico altro sei sempre creativa e raffinata una vera GRANDE!!! complimenti!!
Susy May

Cristiana Beufalamode ha detto...

mi sa proprio che questi vanno fatti...poi ti dico!

Alessandra Gennaro ha detto...

"Sono decisamente più pratica nella degustazione del prodotto finito, in quest'ambito so per certo di meritare una medaglia, pure bella grossa, ovvio".... se mi ci metto pure io,facciamo una sfida che neanche la Pennetta e la Vinci agli Open USA :-)

io faccio 7 km orari, per tre quarti d'ora- e neppure tutti i santi giorni, anzi: il primo merito di questo post è di farmi alzare i sacri lombi dalla sedia e andare su a programmare il tapis roulant in modo che finisca, un attimo prima delle visioni :-)
Che per stamattina, quanto a visioni, mi basta questo tuo croissant...
ps speravo che la carrambata con la figliola avvenisse da queste parti :-(

rise of the sourdough preacher ha detto...

Azzz spietata pure!!!
Brava Fabiana, la farcia è un sogno...fichi, more...ma il culatello?
Sei semplicemnte un genio...anche se i croissant che hai descritto nel tuo commento agli arancini, me li sogno proprio!!
Un abbraccio e in bocca al lupo :)

Lidia - The Spicy Note ha detto...

Si beh dai... Dopo questo... dichiaro chiusa la competizione!!!
Ma ti vengono in mente di notte?? Posso dormire con te che magari mi infondi un po' di fantasia?
;-) Bellissimi e sicuramente deliziosi,
Un abbracio
Lidia

Giulietta | Alterkitchen ha detto...

Cioè, la chantilly di culatello! Potevi conquistarmi di più solo con una mousse al vemouth :D
Scherzi a parte, un croissant perfetto, e una farcia meravigliosamente originale e deliziosa.. bravissima (ma che te lo dico a fare?)!

lucy ha detto...

beh di sicuro un croissant fatto con amore quello che ti porta da tua figlia!fai buon viaggio!

roberta ha detto...

A guardarlo, quel croissant, non parrebbe proprio che tu sia più esperta nell'assaggio che nella sfogliatura!! e il ripieno è, come nel tuo stile, pura poesia...

ilaria lotti ha detto...

lo racconti quasi come fosse fatto al volo prima di partire!!!
...sei proprio tanta roba..tu e il tuo croissant :))

pâtes et pattes ha detto...

carissima Fabiana avevo già adocchiato questa tua meraviglia su FB. Assolutamente strepitoso il croissant, per non parlare della farcitura! Bravissima! Baciotti e ronron Helga e Magali

Saparunda ha detto...

La chantilly di culatello...
Ti dico solo che la spalmerei anche su di un corpo bello muscoloso...di un fico :D :D :D
Senti, tu ogni volta mi stupisci e mi fai sognare!!! Fratella dobbiamo incontrarci assolutamente!!!

Pellegrina ha detto...

Ma lavori alle Canarie? Che bello!

Mila ha detto...

Un magnifico abbinamento nel ripieno. Complimenti

Francesca...la nuova... ha detto...

Io tutte le volte che leggo una tua ricetta penso che tu sia di una bravura imbarazzante e poi penso che vorrei tu cucinassi per me tutti i giorni!

TataNora Dellavedova ha detto...

Certo che avrei potuto passare prima. Ma ero senza parole.... solo la bocca aperta e un'aria ebete.
La stessa che mi prende tutte le volte che vedo le tue meraviglie.
Quella che gli è presa al Martirio con la tua meraviglia con le castagne.
.... mi sa che riesco a convincerlo a venirti a trovare di nuovo.... in tempo di castagne....
Nora

Fabiana Del Nero ha detto...

Ottima idea Nora.....ecco le notizie che mi piacciono!!!!!!!

Paola Sabino ha detto...

Diciamo che sul tapis roulant dovremmo metterci per dieci giorni di fila per smaltire tutti i croissants mangiati in questi giorni. E' che uno è già curioso di suo, poi la ricetta è fantastica, poi arrivi qui e trovi delle idee per accompagnarli che sono ancora più belle.. dimmi tu come si fa a resistere? Non si può, allora tapis roulant per tutti. Anzi, dovremmo proporre ad Alessandra di prevederlo nel regolamento dell'MTC :D

Patrizia Malomo ha detto...

Devo ridurmi a commentare le ricette delle mie amiche in queste condizioni, febbricitante e ravvreddada come un ciuco. Ma mentre leggevo il tuo post pensavo che ho una cyclette nascosta dietro la porta della camera da letto e che ogni giorno quando la vedo, mi dico che domani comincio. Domani non arriva mai.
In compenso andiamo in contro alle ricette dell'MTC con l'entusiasmo di Bolt verso il suo nuovo record. Tu di record ne fai uno ad ogni sfida. Se posso, questo è il più bel ripieno dell'MTC #50. Almeno per il mio palato.
Sui croissant, che devo dire, sono più che perfetti.
Resti un mito inarrivabile.
Baci grandi, Pat

Sarah ha detto...

Wow! Che meraviglia! E la chantilly di culatello? Parliamone...