sabato 26 settembre 2015

Far from the madding crowd!!!!!

....e poi.... c'è Ibiza.

La mia Ibiza.
Anzi no, la mia e quella e dei miei figli.


Parlo esattamente di quella Ibiza che poco ha a che vedere con le stratosferiche discoteche, le ballerine con fisici inimmaginabili( ....ma come fanno???), i ragazzi palestratissimi, i locali vip con liste d'attesa che neanche l'elenco del telefono!!!



Insomma, l'Ibiza dei giovani, quelli che fortunatamente attirati da un marketing efficiente ci vanno; bevono da paura, fumano l'impossibile, trombano come vorremmo tutti.......a nastro!!!!!
Meno male, l'isola vive ANCHE grazie a loro.



Il mio primo contatto con quest'isola meravigliosa è stato da incubo, anzi....l'incubo più grosso per una madre.
Il mio incubo più grosso insieme ad un altro che gli tiene la mano.

Un anno fa, mentre io stavo alle Canarie, mio figlio ebbe un grave  incidente di moto in Ibiza.



Abbandonai i miei progetti canari e mi recai immediatamente nell'isola parlando poco e male lo spagnolo, in quel momento capendo poco e niente quel che stesse succedendo.
Ero davvero in panico.


Avevo comprato un piccolo quadernetto e con l'aiuto dei miei amici l'avevo colmato delle frasi, tradotte in spagnolo , di ciò che avrei dovuto chiedere ai medici.
Qualcosa tipo:" Cosa è successo  a mio figlio?" "Perchè lo operate ancora una volta?" "Ma guarirà" " Cosa posso dargli da mangiare?"


Uno strazio.
Ripetevo in maniere convulsa quelle poche frasi, volevo essere pronta, non sapevo cosa avrei trovato:(((((
Momenti pesantissimi, orribili e veri.

Ho odiato Ibiza prima di vederla.



Poi ho smesso.
Anche se le cose non andavano bene, ho smesso.


Ho noleggiato macchine, contattato medici, fulminato schede telefoniche, scomodato amici, inviato referti, supplicato parenti, sfruttato traduttori automatici farlocchi e traduttori( amica) autentici.


Insomma, una merda....assolutamente non ci sono altre parole.


Poi, lentissimamente le cose sono cambiate.
Mio figlio è migliorato, si è ripreso, ha ricominciato  a poter mangiare senza cannuccia e con un dolore meno devastante.
Insomma.... adesso sta benone!!!!



E' super mega figo.
IL PIU' FIGO DI TUTTI.
La sua vita non è più ad Ibiza, è tornato in Italia e si è trasferito a Bologna, ha una fidanzata che è la mia terza figlia ed è folgorante....siamo come coriandoli, ci amiamo, ma voliamo liberi...tutti!!!!



Io però quest'anno ci sono tornata ad Ibiza.
Sono andata a trovare l'altra figlia che nel frattempo ci si è trasferita e ci lavora...ancora per un pochetto.

Bisogna avere dei progetti e vedere che i miei figli ne hanno mi rende orgogliosa e mi fa quasi pensare che anche se non ho saputo aiutarli forse ho saputo educarli.


Quest'anno mi ha accolto una figlia ormai grande, super mega tosta nel lavoro( vorrei esserlo io anche solo la metà) ed un'isola che davvero......cavoletto, è proprio bella bella....


Come da "statuto famigliare" la giovine riparte.....mucha suerte!!!!!




Torna quando vuoi, quando puoi.
Io ti aspetto, nell'isola che c'è e soprattutto in quella che non c'è.


E poi vogliamo dircelo...in un 'isola dove neanche una pecora scappa quando ti vede...non èpiù facile aprire il cuore ???


5 commenti:

Pellegrina ha detto...

Evviva per lo scampato pericolo.
L'isola è bellissima, ma se dovessi anche solo affacciarmi alla parte che non si vede... piuttosto farei voto di castità.

Rosy ha detto...

Cara Fabiana, mi dispiace tantissimo apprendere dei momenti terribili e difficili che hai dovuto passare..immagino la disperazione e la preoccupazione, l'angoscia e la paura costante..quando una persona tanto cara sta male tutti gli altri pensieri si annullano, la nostra vita subisce un ridimensionamento e tante cose che magari prima consideravamo importanti ora non esistono più in quanto il nostro pensiero è solo lì.... la cosa più importante è che tutto si sia risolto per il meglio e che ora tuo figlio sta bene, mi fa veramente piacere che si è ripreso:)).
Un abbraccio:))
Rosy

Fabiana Del Nero ha detto...

Grazie!!!!!!
A volte non si parla mai di ciò che ci fa terribilmente soffrire, invece si trova più sostegno di quanto ci si aspetti!;)))

TataNora Dellavedova ha detto...

Sarà che sono scema ma non capisco più dove sei.......
Ma so che sei la Fabi che mi piace: sempre tosta e Hasta la Revolucion SIEMPRE!!!
Nora

Fabiana Del Nero ha detto...

Nora, hai ragione, manco io lo capisco....però sono ancora ad Ibiza!!!!;)))))