sabato 29 novembre 2008



Ancora pioggia, acqua e sempre acqua, il vicoletto è diventato un torrente, dalla mansarda si sente l'acqua ruscellare e poi battere sulle lamiere e poi ancora scrosciare dalle grondaie. Bellissimo concerto....ma non finisce mai?!
Per passare una giornata diversa ed essendo curiorissima( discendiamo dalle scimmie no?) ho sfidato le intemperie e ho trascorso la mattinata a Genova partecipando( mimetizzata...meglio, non dichiarata) ad una lezione dello chef decoratore Claudio Menconi.
Uomo molto affascinante e pure simpatico.
Insomma mattina divertente, la consiglio a chiunque desideri imparare in pochissimo tempo qualche trucchetto per abbellire la propria tavola.
Tutti, ma proprio tutti possono portare a casa questi risultati.

4 commenti:

Scribacchini ha detto...

Proprio tutti, dici ? Vabbè, i nastrini di zucchine ci posso pure arrivare, grazie per la bella idea ma l'Anturio...? Con cosa è fatto?
Buona poetica giornata. Kat

cassandrina ha detto...

Certo che ci puoi arrivare.....anzi puoi certamente creare "opere" molto più personali e innovative!
Comunque il fiore rosso è fatto con una falda di peperone tagliata a cuore e un cuneo di carota inserito con uno stecco di legno.
Buonissima giornata anche a te, ora vado a curiosare cosa fai tu.

Scribacchini ha detto...

ok, peperone per quelli rosssoe e ... ci sono arrivata....!!!! finocchio per quello bianco.
Kat

cassandrina ha detto...

Bingo!! E se con il pelapatate "limi" delicatamente il dorso del finocchio fino ad assottigliarlo, quando lo metti in acqua e ghiaccio( prima di utilizzarlo nelle composizioni)si arriccerà e sarà trasparente con un effetto di grande verosimiglianza!