lunedì 19 settembre 2011

Ormai solo i "polli" finiscono in galera!!!


Mi piacerebbe dire che sono contenta, soddisfatta, almeno serena, invece....non è proprio così!
La situazione nella quale versa il nostro Paese non può lasciare indifferente nessuno, anzi, personalmente più mi informo, più capisco, più apro gli occhi e più mi sento amareggiata.
Questo è uno spazio che non nasce dall'idea di alimentare dibattiti (dolenti) sui mali nazionali (dolentissimi e abbondanti), però mentre preparavo questo piatto non ho potuto non pensare alla situazione che tutti viviamo, permeata dalla sensazione prima, certezza poi, di essere davvero vittime di ingiustizie quotidiane.






Il mio piatto si intitola " SOLO I POLLI FINISCONO IN GALERA" ed è fortemente dedicato a tutti quelli che al contrario razzolano indebitamente con il becco e le tasche piene.....del nostro "grano"!!!






La ricetta è volutamente semplice, ma completa e saporita.
Si tratta di una zuppa di gallina, cipolle, formaggio, trattenuta da una gabbia che verrà poi spezzata per essere intinta e raccogliere il ghiotto bottino.

In pentola ho cucinato una bella gallina con carota, sedano, gambo di prezzemolo e 2 cipolle, tutto con la buccia e naturalmente partendo da acqua fredda.
Ho poi aggiunto il sale e una volta raggiunta l'ebollizione ho lasciato cuocere per quasi 2 ore.





Ho spolpato la gallina e sfogliato le cipolle.
Ho disposto il tutto a strati dentro cocci individuali bagnando con poco brodo e finendo con una bella grattugiata di toma, poi ho collocato il tutto a compattarsi in forno a 200° finchè non si è formata una bella crosta.
Nel frattempo ho impastato farina, olio, sale, acqua, ricavato delle striscioline ed intrecciate.
Ho cotto 15 minuti in forno a 180°, anzi ...in realtà questa operazione l'avevo già compiuta un paio d'ore prima.

In ultimo ho prelevato i cocci fumanti e collocato sopra ognuno una croccante gabbia che appunto servirà da "posata" o comunque in sostituzione alla classica fetta di pane.






Purtroppo anche stavolta in gabbia sono finiti i "soliti polli"!!!

Guardate invece chi  fortunatamente è libero, anzi liberissimo....che ne dite della meravigliosa geometria delle ali di questa libellula?!!
Io la trovo perfetta, bellissima, fragile e intensa.......







....e che dire del  morbido "groviglio" dei miei piccoletti !!
La natura è davvero un sostegno, più il quotidiano riserva pagine amare più trovo incredibile, rassicurante  e di gran lunga migliore il mondo animale!!





35 commenti:

Shamira Gatta ha detto...

Io adoro le libellule, sono piccole opere d'arte!!!
Ah, è prorpio vero quello che hai detto, solo i "polli" finiscono in galera...
La ricetta è appetitossima, ma quei piccoletti pelosi!?!?!?
Non sono da morsi!?!?!?!?!?
Li coccolerei tutti!!!

Dzoli ha detto...

The cake looks so good.And the cats are so cuutee;)

Cinzia ha detto...

E purtroppo le galere non sono saporite e croccanti come questa tua opera..
anche noi abbiamo un groviglio di 3 micetti, nati inizio agosto, mi sa che sono coetanei!

Paprika&Paprika ha detto...

hmmm il titolo potrebbe essere anche la zuppa che vorrei!Che bontà!
Per quanto riguarda i furbi ...primo o poi i conti verranno presentati !

Valentina ha detto...

Fabiana, chissà quanti possono dirsi amareggaiti in questo periodo, davvero tanti credo. Io per un po' mi sono salvaguardata la salute tenendo acceso il canale dei cartoni per i bimbi, giusto per non farmi il sangue cattivo, ma ogni volta che torno anche per sbagio al TG l'impatto con la realtà è sempre più forte e non migliora.
Ma iniziamo bene la settimana, su su!! Il tuo piatto mi piace un sacco, s'inserisce benissimo in questo clima un po' freschetto. Buona settimana, Valentina

Max ha detto...

Ricetta succulenta, ottima preparazione. beh!!! non poteva essere diversamente e comunque il nome del tuo piatto rispecchia in pienissimo la realtà del momento...belli i gattini, che tenerezza!!! buona settimana, ciao.

Marcella ha detto...

Bhe che dire se non "hai ragione"! Consoliamoci con il tuo pollo in gabbia veramente originale e credo anche succulento!

sulemaniche ha detto...

quanto è avvilente sentire il tg la sera..e questi polli ce li teniamo sempre noi sul groppone...che rabbia...
un bacio ai micini

fantasie ha detto...

Hai proprio ragione: solo i polli finiscono in galera... ma la galera dei tuoi polli è veramente belle e perfetta, come ogni tua creazione!
P.s. Bellissimi i tuoi cuccioletti!

Mary ha detto...

devo darti ragione sui polli , bella ricetta!

Loredana ha detto...

Meglio non pensarci, Fabiana, e godere delle piccole gioie quotidiane, così ci si sente meno impotenti!!
Riesci sempre a fare dei capolavori...da oggi ti chiamerò Edward!! ;)
ciao loredana

lucy ha detto...

vengo decisamente conquistata dalla tenerezza di quei miciotti!!!
ma a parte quello il pollo in galera è decisamente una ricetta molto carina e super golosa e in casa farebbe la felicità di tutti

Fabiana ha detto...

Grazie amiche!!!!
Non so se capita anche a voi, ma a volte il piccolo spazio del blog diventa per me una boccata d'ossigeno!

Patty ha detto...

Cara Fabiana, le libellule sono sempre state un insetto che mi ha messo una sensazione di gioia e bellezza. Da piccola le adoravo e stavo ore a guardarle planare come piccoli elicotteri sul fiumiciattolo vicino a casa mia. Adesso si vedono raramente. Peccato. Mi piace il tuo pollo in galera: se fosse per me, altro che polli ci metterei! Ma non dovevi venire a Siena? Sono qui che aspetto ancora la tua telefonata! Un bacione grande, Pat

Fabiana ha detto...

Patty....ma io ti ho scritto in privato testolina!!!!!

Gianni Senaldi ha detto...

Tu sei una grande e i tuoi piccoletti sono una meraviglia
Abbracci

Ale ha detto...

su certi argomenti non si dovrebbe proprio tacere...
Bellissime le tue foto !

Raffaella ha detto...

Che bello questo post... c'è tutto quello che mi piace... i simpatici batuffolini di pelo... la buona cucina... e la rabbia che provo contro chi sta mandando in rovina il nostro Paese...

viola ha detto...

cara fabiana, tu sei sempre bravissima, trasformi ogni piatto in qualcosa di unico e speciale. però oggi mi hai distratta alla grande con la foto di quei pelosetti!!!!! Io adoro i gatti, per me sono una ragione di vita e mi danno molto molto molto di più di quello che riescono a dare tante persone ;)
In quanto a chi scorazza liberamente con le tasche piene del nostro grano, no comment, la vedo molto dura anch'io e il futuro prossimo mi spaventa non poco :(
Speriamo in qualche cambiamento a breve.....mah...chissà....
Un bacione!!!!!!

Stefania ha detto...

Ahahahahah che dire al tuo titolo ...bella ricetta e deliziosi mici
:)

Tamtam ha detto...

Tesoro chi ti sente è ormai alla disperazione, ma io dico Napolitano a questo punto deve intervenire, non si può andare avanti così, paghiamo sempre noi, ormai vige il "chi meno ha più paga" il Paese è ridotto a parlare solo di una cosa....meno male che c'è il groviglio di mici...sono adorabili, un abbraccio

Pellegrina ha detto...

W lo spennato in galera, diciamo così? Occorre fare presto questa ricetta per togliersi la soddisfazione, mi sa...
Complimenti per il post e per il blog, il carving non l'ho mai fatto, ma mi piace tantissimo.

i5mondi ha detto...

ciao, sono passata da te per caso e ho letto che tu fai per mestiere ciò che è la mia passione:intagliare!
poi ho letto che anche tu stai male in questo paese di ladri, ladri che ci meritiamo poichè siamo un popolo di pecoroni che abbasano la testa senza reagire alle ingiustizie!
comunque da oggi sono una tua seguace e.....ah! complimenti per la ricetta,originale e penso buonissima!
una vera artista!
non ti rammaricare per le foto...io non ho neanche una macchiiìnetta decente!!!!

sississima ha detto...

Ciao Fabiana, purtroppo la crisi non c'è soltanto in Italia ma in tutto il mondo, quando ci penso mi angoscio anche io, l'incertezza del futuro...per non pensare cucino e lavoro al blog...con la speranza che qualcosa cambi...piano piano...per tutti...un abbraccio SILVIA

eli ha detto...

Questo pollo merita una bella gabbia di pane...
Altri polli, una bella gabbia di ferro!
però poi, buttiamo la chiave!

Questo goloso coperchio per minestre, te lo copierò prossimamente!

Mari e Fiorella ha detto...

RICETTA SAPORITA,LA GRIGLIA TI è VENUTA BENISSIMO....MA QUEI PELOSI CHE MERAVIGLIA,CONCORDO IN PIENO,PIU'CONOSCO GLI UOMINI,PIU'AMO LE BESTIE!!!!!!BUONA SERATA!!!!!

Ylenia ha detto...

Fabiola ti ha citata ed eccomi qui a scoprire il tuo meraviglioso blog e le tue infinite e geniali idee, complimenti, sei bravissima e da oggi hai una sostenitrice in più :)

nerodiseppiablog ha detto...

Tralasciando quella che è la nostra triste situazione politica nazionale, complimenti per la ricetta. Sa di tradizione, di casa e di sapori genuini. Posso chiederti solo come mai carote e cipolla le metti nell'acqua senza sbucciarle? C'è un motivo specifico? Grazie!

Le Semplici Ricette di Nonna Papera ha detto...

Hai dei gattini troppo belli!!!!
Complimenti per tutto....^_^

accantoalcamino ha detto...

Ciao Fabiana, che malinconico questo post, traspare l'amarezza, hai ragione su tutto ma specialmente sulle geometrie delle ali delle libellule, le vedo spesso volteggiare sulla mia terrazza sservate da Perla che vorrebbe spiccare anche lei il volo.
Gli animali in certi momenti sono importanti, pensa che io la mia Perla la chiamo: il mio salvavita...
Ma bando alla malinconia, quel coccio è davvero una coccola.
ho aggiornato le ricette speziali, vuoi vedere se ti ispira qualcosa?
Buona giornata. Sono andata a vedere per le ciotoline ma credo siano troppo piccole :-(

Gaia ha detto...

sono stra-d'accordo con te!!

Dana ha detto...

Sono di corsa ma mi fa tanto piacere averti ritrovata, i tuoi aggiornamenti non mi arrivano su blogger!
Torno con calma, per ora concordo!
A presto!

TuristadiMestiere ha detto...

in effetti quella "gabbia" andrebbe riempita con la gentaglia che circola impunita... :/ adorabile il groviglio di gatti!!!

Nel cuore dei sapori ha detto...

Questa amarezza di cui parli è condivisa da tanti e la cosa più brutta è sentirsi inermi d'avanti a tutto questo!complimenti per la ricetta!

Le pellegrine Artusi ha detto...

Meravigliosa questa zuppa dal sapore antico, la riproporrò al più presto. La situazione italiana è allo sbando per colpa del nostro governo e degli italiani che in tutti questi anni lo hanno scelleratamente sostenuto