lunedì 27 febbraio 2012

MTC di febbraio: IL PATE'

Talvolta ci vuole coraggio.... talvolta non se ne vorrebbe avere.... talvolta la parola coraggio è abusata.
Questo è un caso che raccoglie tutte e 3 le succitate ipotesi.

Se uno fa una foto orrenda ci vuole parecchio coraggio nel postarla, se uno ne è consapevole non trova motivo di cercare il coraggio di pubblicarla..... tace e basta, il coraggio è ben altro, la parola è oltremodo esagerata e quindi forse serve imprudenza, oppure.....tanta voglia di giocare.

Ecco, qualora non l'avessi avuta, Alessandra me l'ha fatta venire di corsa, non ha accettato piagnistei e scuse del tipo " non ho macchina fotografica, il mio cell. fa degli scatti pietosi....è buonissimo, ma brutto, non si vedono i colori"....insomma non gliene è fregato niente, ha detto PUBBLICA ed io pubblico.

Per l'MTC di febbraio, proposto da Bucci ( che ancora non ho avuto il piacere di conoscere) propongo un paté assolutamente particolare.
L'idea  nasce dall' incontro fra l' intensa sapidità e cremosità del lardo di Colonnata, battuto a coltello e reso crema, unito alle strepitose castagne essiccate di Murialdo( noto Presidio Slow Food ligure), bollite, ripassate in  padella e poi al setaccio, partecipano all'incontro le noci dei nostri boschi, il parmigiano reggiano( che con il lardo proprio sta in simbiosi), le gemme di rosmarino e......IL LAMBRUSCO, è lui che regala colore ed un sapore specialissimo assolutamente mai tentato prima.



 .


Si unisce all'insolita merenda un wafer  impastato con aglio...di Vessalico....tanto per capirci!!!!

Immaginatene la complessità e l'intensità in bocca, perché credetemi....è perlomeno notevole!

10 commenti:

Max ha detto...

Immagino tutto...in ogni caso hai fatto bene a pubblicarla. Comunque ricetta strepitosa. Buona giornata, ciao.

accantoalcamino ha detto...

Immagino, immagino e mi piace anche che in 4 parole hai dato lustro a prodotti d'eccellenza facendoli conoscere a chi ancora non li "conosceva" (scusa il bisticcio di parole ma non ho trovato un sinonimo express)buona giornata :-)

Loredana ha detto...

Mi piace immaginare, ma mi piacerebbe ancora di più provare!

prendo spunto per qualche esperimento!

ciao loredana

sandra ha detto...

Se la foto non è proprio il massimo io credo che il patè pareggi, devono essere strepitosi!

Murzillo Saporito ha detto...

Ma quello che non raccontano le immagini sei riuscita a renderlo con le parole.....e sembre davvero fantastico!
Baci
Valeria

Daniela ha detto...

onestamente dalle foto s intuisce più che altro... ma conoscendo ogni singolo sapore che hai adoperato il risultato si immagina con piacere!!! Grazie
Dani

Ale only kitchen ha detto...

Fabi!!! Questo paté è una favola: lardo, castagne, rosmarino...
P.S. spesso si dà troppa importanza alle foto in questo mondo virtuale, perchè è la foto che attira lo sguardo (e la lettura) e, a volte, viene messa da parte la sostanza. Ma dubbi sulla sostanza della tua cucina non ne esistono!!!
Un bacione

Bucci ha detto...

Ciao Fabiana, magnifici accostamenti per questo paté che si può facilmente immaginare squisito… Sono sicura che le foto non gli rendono giustizia, ma le tue parole ed i prodotti usati bastano a capire che si tratta di un paté speciale. Mi incuriosisce da morire il lambrusco!! Che bel colore gli ha dato, e chissà il gusto! Menomale che Ale ti ha convinta a pubblicare!!
Ciao, baci, Bucci

sississima ha detto...

che patè particolare, da provare assolutamente! Un abbraccio SILVIA

Patty ha detto...

Posso dire che mi si è sganciata la mascella? Posso dire che tu sei veramente inesauribile? Il mio sospetto è che tu crei la notte, quando nessuno guarda...non c'è bisogno di molta immaginazione per capire che sono incredibili. Troppo brava Fabi, Pat