sabato 2 marzo 2013

Il soffio della farfalla



Quando comincio a vedere  le giornate che così sensibilmente si allungano e regalano momenti di luce e colori sorprendenti  mi carico di energia...e pure d'entusiasmo, tanto.
La natura è davvero un rifugio per ogni dispiacere, il luogo nel quale mi sento serena sempre e sola mai, il rimedio per tutto, la gomma magica per cancellare le ansie e far tornare il sorriso!!

Così ho cominciato a risvegliare la natura anche   nei miei piatti, per un anticipo di primavera che in questi giorni già c'è.....e cavoli che tramonto pazzesco ci ha regalato oggi:))

Nelle settimane passate ho riempito i germogliatori ed ora i risultati ci sono tutti, germogli di crescione, di cavolo, di finocchio...un extra di salute, freschezza, vita.




Seconda emozione, le prime fave!!!
In  verità poche e timide, ma tenere, squisite, meritano spazio nell'orto e nel piatto.
Ma anche carote, piccole, dolci e piquillos arrostiti, coriandolo fresco e una citronette pungente con senape e cristalli d'olio essenziale al coriandolo.




Con il peperone è perfetto il sapore aspro e succoso di un ananas non troppo maturo e poi pomodori e la loro "pelle" fritta e speziata, intensa, croccante, appena toccano  la punta della lingua regalano  all'istante un  frizzico di pungente piacere.




Dentro al cannolo intrecciato c'è anche un cuore sapido di feta lavorata a crema con l'olio nuovo
Ed in ultimo il "soffio" specialissimo delle farfalle!
Queste ultime regalano una nota croccante e speziata, si possono utilizzare come palettina per raccogliere la crema di formaggio, ma sono uno snack strepitoso che in realtà è perfetto in ogni piatto, con insalate al posto dei crostini, nelle zuppe, con aggiunta di erbe e spezie di volta in volta differenti.
Sarà sufficiente cuoce e scuocere le farfalle, scolarle ed asciugarle bene, passarle al forno 3 ore a 70° e poi friggerle pochi istanti in olio profondo.
Si asciugano e si avvolgono in un mix di spezie ed erbe essiccate e polverizzate....super!!!





che dire....una tavolozza tanto semplice quanto speciale, una manciata di primavera nel piatto...e nell'aria!!

6 commenti:

mari_angela ha detto...

E' bello e sembra davvero di sentire il profumo della primavera, le farfalle sono poi uno spettacolo :))

Cristiana Valeria ha detto...

....ogni tuo piatto è una tavolozza di colori... mi dispiace molto non poterne mangiare un po'!! notte cri

Valentina ha detto...

Ecco cosa mi serve, il germogliatore!! Trovo che i piatti decorati con i germogli abbiano sempre una marcia in più e poi evocano la laggerezza e la freschezza, proprio quello che cerchiamo in questi giorni che piano piano ci portano verso la primavera.
Un abbraccio Fabiana e buona domenica,Vale

i5mondi ha detto...

più che un piatto è una poesia!
baci

lucy ha detto...

che bel piatto metto allegria.dici che senza germogliatore non combino niente?..ci volevo provare senza..

Fabiana ha detto...

Ho detto germogliatore tanto per....non lo uso neanche io, mai usato. Una volta usavo i vasetti, ormai da circa 3 anni utilizzo dei cabaret trasparenti bassi, tipo quelli di plastica resistente usa e getta.
Ci metto sopra un foglio di carta casa, vaporizzo con acqua, spargo i semi, vaporizzo ancora. L'importante è che la carta non asciughi mai e soprattutto che non ci siano residui di acqua stagnante....è semplicissimo, in due giorni si vedono già i cambiamenti, in 8 si raccoglie!!!;)))