giovedì 18 aprile 2013

Di più dissetante hanno "inventato" solo l'acqua!!!



E con il sole caldo di oggi davvero ci voleva uno shot bello fresco fresco.....soprattutto per una breve pausa dal lavoro.


                              GHIACCIO DI FRAGOLE CON SORBETTO DI BASILICO




Si può fare con qualsiasi frutto, ma l'abbinamento con il basilico chiedeva le fragole ed io ho facilitato l'incontro.
Semplicemente si puliscono le fragole, si privano del picciolo, si mettono nel bicchiere del mixer e si frulla tutto con un paio di cucchiai di fruttosio.
Si passa il composto ottenuto in un contenitore e poi in freezer.
Di tanto in tanto si mescola.
Nel frattempo si prepara il sorbetto al basilico con zucchero, acqua, albume, lime e ovviamente basilico.






Si lava il lime e lo si priva della buccia.
Intanto in un pentolino si porta al bollore 500 ml di acqua, 200 g di zucchero, la buccia del lime.
Frulliamo  il basilico con metà dello sciroppo ormai pronto, poi riuniamo le due metà ed aggiungiamo il succo del lime.
In ultimo montiamo a neve l'albume ed uniamo.
Passiamo in freezer 3 ore.

Raffreddiamo i bicchierini da chupito, alterniamo ghiaccio di fragole e sorbetto, sormontiamo con una foglia di basilico.....uno shot di totale freschezza....che idea sciocca farne un bicchierino, qui ce ne voleva un flute come minimo!!!!!!!!!




In coda unisco una pasta davvero speciale, un laccio, anzi tanti lacci di semola che si intrecciano e si riposano per asciugarsi un po' e poi............





poi finiscono in padella con un bel soffritto di aglio, olio, peperoncino, uva passa, pinoli, timo, fave fresche e briciolone di pane di Triora....belle fritte:))





Non trovate affascinante questa trama?!! Io molto!




In ultimo ecco il PACCHERO SOFFIATO con il suo cremoso ripieno di ricotta, triglia e pesto di ghiaccio.





La parte più interessante è la soffiatura del pacchero che dopo aver ricevuto la sua cottura d'ordinanza, una cottura piena, non al dente, diciamo addirittura una "scottura" viene asciugato per circa 3 ore a 50°.
Si tuffa in olio d'arachide profondo a 160° e si gonfia in un secondo.
Scoliamo e farciamo subito come ci piace, a me piaceva un filetto di triglia, ricotta ed un pesto super leggero, senza formaggio, con noci, basilico....alleggerito e "montato" con qualche cubetto di ghiaccio e ...c'est tout mes amis!!!!!!!!




Questa la soffiatura del pacchero..guardate come si sfoglia, tanta roba, per bocconi esagerati!!!




4 commenti:

Sabrina Fattorini ha detto...

Sempre tutto straordinario qui da te!!! I miei complimenti !!!

Sara Cecchetto ha detto...

Queste due paste sono fantastiche.. il pacchero finale è proprio una chicca strepitosa!!!

Not Only Sugar

gloria cuce' ha detto...

A me è venuta voglia di dissetarmi con questi bicchierini solo alla vista-
Sempre Bravissima

Adele D. ha detto...

Mi piace entrare nel tuo blog e trovare ricette semplice ,originali ma soprattutto squisite.Adoro le ricette che non abbiano carne giacche sono vegetariana;questa mi la scrivo subito.Un abbraccio.