venerdì 9 gennaio 2009

Di cesello o di pennello?

Oggi di cesello, anzi ancora meglio, avevo voglia di un autentico intaglio thai, senza usare un'infinità di attrezzini( in molti casi utilissimi, in altri indispensabili) e così ho lavorato su di una rapa cotta solo e unicamente con lo stiletto thailandese. Altro non è se non questo duttile e versatile coltellino con una lama particolarmente sottile e flessibile
Lo potete vedere in questa foto, se ci riuscite, all' estremità opposta della lama si trova una sorta di punta acuminata e rigida che è utile per incidere o tracciare linee e contorni. La rapa cotta è delicata come consistenza, un intaglio spesso è più rapido ma meno elegante, un intaglio molto sottile, come questo, può facilamente generare fratture o il distacco di piccole parti.
A proposito di distacco...oggi un vento ferocissimo ha fatto cadere in giardino un gran numero di pigne, alla loro forma mi sono ispirata nel realizzare questa pigna semi chiusa con una patata di piccole dimensioni. Realizzandone un quantitativo maggiore si può creare una decorazione con aghi di pino disposti a tappeto, pinoli, e pezzi di corteccia. Semplice e sicuramente d'effetto.

3 commenti:

Grissino ha detto...

La rapa é davvero notevole, complimenti!

Mary ha detto...

Non ti preoccupare del fatto che non sei portata , nessuno è nato imparata poi con calma per la fortuna che hai di avere una figlia che poi ti potrà spiegare tutto , cosa credi che io so tante, cose meno male che anch'io ho mia figlia ad aiutarmi altrimenti che starebbe seduta qui ...un bacione!!!

cassandrina ha detto...

Ok messaggio ricevuto! Grazie e un bacio anche a te Mary