mercoledì 13 luglio 2011

ORIENTE

Era un po' che volevo provare a fare il baba ganoush, un piatto libanese, anzi una crema libanese a base di melanzane, così squisita che per quanta se ne prepari non basta mai.
Oggi complice l'abbondanza di melanzane ho deciso che poteva essere il momento giusto......e lo è stato!!


Innanzi tutto ho preparato dieci panini arabi, quella è un'abitudine che non perdo mai, anche solo per metterci dentro pomodoro, sale ed olio.... eccoli qui


ma torniamo al baba ganoush, la ricetta è semplice, si tostano in padella 3 cucchiai abbondanti di sesamo, una volta raffreddati si pestano in un mortaio con 3 cucchiai di semi di papavero e  abbondanti foglioline di timo



a questo punto si allunga con olio evo, si tagliano orizzontalmente i pani e si pennellano, poi rapidamente si passano sotto il grill.
Sullo stesso grill caldo si pone poi la melanzana finché la buccia non sarà bella arrostita(meglio girare spesso).
Si pela, si trita la polpa, si lascia sgocciolare bene e si strizza.



A questo punto si sbucciano e tritano 2 spicchi d'aglio, si mescola con 4 cucchiai di tahin,  40 gr. di mandorle tritate, sale, cumino, succo di 1 limone e si unisce tutto alle melanzane in modo da ottenere un composto cremoso, in ultimo si aggiunge della menta fresca tritata



Si può servire nelle ciotoline, a me però è stato insegnato a spalmarlo sul pane, unire altra menta, un filo d'olio, coprire e far aderire ancora un poco di sesamo, ma................comunque facciate sarà delizioso!

Già che ero rivolta con lo sguardo e lo stomaco ad oriente ho preparato un altro piatto, francamente di tutt'altro paese, quello dell'amica chef marocchina che mi ha consigliato la harira.
Detto....fatto, o quasi, in effetti il piatto è semplice, ma decisamente lungo.    



Ho lasciato in ammollo per 1 notte 50 gr. di ceci...di quelli buoni e piccini.
Ho tritato e rosolato una cipolla in padella con un fondo d'olio evo.
Nel frattempo ho tagliato a pezzi 300 gr. di polpa d'agnello(la mia amica avrebbe optato per il montone, ma tant'è ho usato l'agnello!!!).
Ho unito la carne alla cipolla insieme a 1/2 cucchiaino di curcuma, 1 pizzico di zafferano, 1 stecca di cannella, pepe, sale ed 1 l. di brodo(avevo brodo di pollo ed ho usato quello)



A questo punto ho aggiunto prezzemolo e coriandolo fresco, i ceci scolati e ho lasciato cuocere per 1 ora e 30.
Ho sbollentato 50 gr. di lenticchie(stesso peso dei ceci) e li ho uniti al resto.
Dopo circa 20 minuti ho sciolto 2 cucchiai di concentrato di pomodoro in poca acqua fredda con 2 cucchiai di farina, ho unito alla zuppa in modo che si addensasse.
A questo punto Naima avrebbe voluto che unissi il riso(ancora lo stesso peso, 50 gr.), purtroppo mi sono accorta al'ultimo di non averne in casa quindi....non c'è!
Per quanto questa dimenticanza sia da lei stata ritenuta imperdonabile entrambe abbiamo apprezzato il risultato, la carne era tenerissima, speziata, ma assolutamente equilibrata, profumata, i ceci assolutamente sodi, per nulla disfatti, come le lenticchie cotte il minimo indispensabile......ora che ci ho preso gusto tenterò qualche altro piatto, probabilmente una zuppa turca....forse!!

19 commenti:

Raffaella ha detto...

Sembra buono...

simply.food ha detto...

Very delicious.

Fabiana ha detto...

.....direi che in questo caso ciò che sembra è!!!

Paprika&Paprika ha detto...

che pranzetto delizioso!!

sulemaniche ha detto...

lo proverei al volo!

Marina@QCne ha detto...

Stupendi questi piatti d'Oriente, mi piace molto la presentazione nelle ciotoline! Senti, ma fammi un po' rosicare… come mai bazzichi spesso in Thailandia? Io e mi marito ci siamo innamorati di quel paese e ci andremmo volentieri anche a lavorare! Raccontami un po'… baci

marinella ha detto...

Che buoni, devo provare assolutamente le melanzane. Io faccio una ricetta dei paesi dell'est con melanzane e peperoni abbrustoliti e tritati insieme conditi con aglio, olio evo, sale e un pochino di aceto, c'è chi ci mette anche un po' di cipolla tritata finissima. Si consuma fredda col pane, molto estiva! Mia nonna era Rumena, quindi in casa mia girano ricette del genere. Con i ceci invece non riesco a fare a meno dell'Hummus, da noi crea letteralmente dipendenza. Ciao Baci

Valentina ha detto...

Fabiana, ma quante cose buone hai preparato in questi giorni!! Chissà che profumo quando hai preparato quel pane arabo!! Ti è venuto tutto molto bene, bravissima! a presto, Valenitna

Carole ha detto...

Molto interessante il baba ganoush....

lucy ha detto...

sai che l'ho assaggiato in giro ed è proprio strepitoso poi si sente proprio il mediterraneo.
baci

Elena ha detto...

Mi lascio catturare dalla cucina orientale e annoto questa delizia!

nerodiseppiablog ha detto...

Ma quei pani arabi!? Bellissimi!

Shamira Gatta ha detto...

che buona!!ma come sono i panini arabi?^

LAURA ha detto...

Quante bellissime cose ho visto sul tuo interessantissimo blog, ti seguo perchè ho tanto da imparare!!!

astrofiammante ha detto...

diciamo che aspetterei quando rinfrescherà ma è un piatto decisamente gustoso e che mi attira perchè amo le ricette etniche, ciauzzzzzzz

sississima ha detto...

Interessante...da provare sicuramente,ciao SILVIA

Natalia ha detto...

Non conoscevo questa ricetta. La segno, grazie.
Buon w.e.

Tamtam ha detto...

adoro i ceci e le melanzane, le sto mangiando da giorni, ho trovato quelle totalmente bianche che sono una delizia, delicate e mi piacciono molto, i panini come li hai fatti? dimmi così copio anche quelli...bacio

Gata da Plar - Mony ha detto...

mi ispirano TANTISSIMISSIMO entrambe le ricette... anche se quella con l'agnello effettivamente sembra un pò lunghina... e, forse, più adatta all'inverno? :)
Segno!
Bacione!