lunedì 22 luglio 2013

Quello schianto dell'amaranto! Vegan ricetta per la vegan figlia.



Da quando la mia bolognesissima figlia è diventata vegana(ormai 2 anni) le nostre discussioni vertono spesso sull'alimentazione.
In dote le tocca una madre cuoca, capisco talvolta il suo sguardo di dissenso, il mio stile di vita non è propriamente in linea con il suo.
Ovviamente lo rispetto e....mi interessa molto comprendere le sue scelte.
Ovviamente continuo a cucinare di tutto, è il mio lavoro e mi interessa molto anche preservarlo.




Oggi, quando mi sono imbattuta nel minuscolissimo amaranto non ho resistito e l'ho contattata per chiederle che ne pensasse e se lo conoscesse.
Lei , "certo che lo conosco, è una sbobba collosa"

FIGLIA DI POCA FEDE!!!!!!!!

Invece oggi non è stata una sbobba e certamente non è stato cucinato un piatto colloso.

MINI BURGER DI AMARANTO, TROMBETTE, FAGIOLINI, BASILICO E BABY MELANZANE




Primi attori, ovviamente, tutti gli amati "frutti" del mio orto.
Con la partecipazione straordinaria di ....100 g di amaranto.



Servono:
100 g di amaranto
200 g di acqua
1 zucchina trombetta ed il suo fiore
100 g di fagiolini bianchi
5 baby melanzane
1 grossa patata
1 cipolla di Tropea
chiffonade di basilico, sesamo nero, sale, curcuma, paprika affumicata, pan grattato(cavoli, quanto avrei voluto metterci un po' di formaggio!!)
olio evo, limone.



Semplice:
Si mette in ammollo l'amaranto per 30 minuti.
Si cuoce con il doppio del proprio peso di acqua per altri 30/35 minuti.
Si scola, si raffredda, si preserva.
Nel mentre si sbollentano i fagiolini bianchi, solo pochi minuti, si incidono a griglia le baby melanzane, si ungono, salano e si cuociono al forno.
Si fa bollire la patatona e la si schiaccia subito unendola all'amaranto ed alla trombetta grattugiata cruda.
In ultimo si uniscono il mix di spezie, basilico, pangrattato.


Si scalda una piastra velandola appena d'olio, aiutandosi con un coppapasta si ricavano sottili burger con l'impasto e li si cuociono da ambo le parti per qualche minuto.
Si spanderà un profumo nocciolato e di tostato.
Il finger si compone partendo da un piccolo burger di amaranto, poi fagiolini, basilico, rondelle di trombetta piastrate, un po' di condimento.
Segue la seconda metà del micro burger e chiude la baby melanzana infornata e ben condita.

Figlia ...resta di stucco, è un VEGAN TRUCCO;)))))


9 commenti:

Paola ha detto...

Ciao non ho mai mangiato l'amaranto e mi hai talmente incuriosita che corro a cercare notizie su come e' e sul suo sapore! Il tuo piatto vegano ha un bell'aspetto ! Complimenti e a presto
Paola

eli ha detto...

Non conosco l'amaranto e guardandolo in foto ha un'aria un po' gelatinosa, ma tu hai saputo cavarne fuori il suo lato migliore.
Bravissima come sempre!!

p.s. a causa del colesterolo alto...sto scoprendo pure io la cucina vegana :DDDD

cristina b. ha detto...

l'amaranto so dove andare a prenderlo, ma le zucchine trombetta e le baby melanzane no... e ora come faccio??? ps: il formaggio ce l'avrei messo pure io... ;)))

Fabiana Del Nero ha detto...

Ma ce l'ho io!!!!!!!!!
Tutto, intendo!
Chi vuole fare un week end nell'orto????
Avanti c'è posto!
Vi porto in giro, non oserete più lasciare la Liguria!!!!!!!
Scoprirete che è oltre ogni limite, terra e cielo in un istante solo, non basteranno i vostri obiettivi, ci vogliono i vostri occhi!!!!:))

Aria ha detto...

a me l'amaranto piace e sempre più mi sto appassionando alla cucina vegana e vegetariana, senza fare una scelta drastica però...solo per una questione di salute. buonissimo piatto, ricetta scenografica!

accantoalcamino ha detto...

Cuore di mamma♥
Non dirlo 2 volte che ho un periodo da "girovaga", mi sa che in settembre vengo a fare qualche raccolto, mi porto il sacco a pelo e dormio sotto le stelle (lavo i piatti)

Luna Pizzafichiezighini ha detto...

Mi hanno sempre affascinata moltissimo quelele minuscole sferette che non sia mai apri il pacco dalla parte sbagliata ti ritrovi tutte per terra infilate nei meandri più impensabili del pavimento!!!!
Però ecco non sapevo mai come farlo, se potesse piacermi soprattutto. Mi hai dato invece una splendida idea e soprattutto un incoraggiamento a provare....ti farò sapere!!
Bacioni, buona giornata

Cristina A. ha detto...

Io sono vegana da 10 anni e sono contenta della mia scelta ,sono in ottima salute e non mi manca la carne ne suoi derivati per niente ,ma rispetto le scelte di tutti le persone.Questa ricetta mi la scrivo subito.

Luca Sesti ha detto...

http://coccinellecreative.blogspot.it/